Da Lollove all’Ue nel Consiglio dei baby agricoltori

Simone Ciferni rappresenterà Coldiretti giovani in Europa L’imprenditore 32enne: «Sono onorato di questo incarico» 

NUORO. Da Lollove a Bruxelles nei tavoli del Consiglio europeo dei giovani agricoltori. È il 32enne nuorese Simone Ciferni il giovane agricoltore di Coldiretti Giovani Impresa Sardegna che rappresenterà l’Italia alla Commissione europea. Sarà il rappresentante italiano di Coldiretti Giovani nel gruppo europeo di dialogo civile che si occuperà di pagamenti diretti e greening per i prossimi due anni.

Dopo una vita in giro per mondo, tra studio e crescita lavorativa, Simone Ciferni è tornato nella sua Lollove per realizzare il personale progetto attraverso l’azienda multifunzionale di famiglia. Ha lavorato per trasformare le debolezze del borgo in punti di forza trasformando Lollove in una detox destination, il luogo in cui si può riscoprire la quotidianità, fatta di cose semplici e allo stesso tempo rare. Progetto che nel 2019 gli ha consentito di vincere l’oscar green regionale (premio di Coldiretti Giovani) nella categoria sostenibilità.

«Sono onorato di questo incarico – afferma Simone Ciferni – Era un mio traguardo quello di potermi confrontare con i colleghi europei e voglio condividere questa gioia con tutti i colleghi sardi di Coldiretti giovani. Il traguardo è importantissimo: rivolgendo il nastro fino a un anno e mezzo fa, esattamente fino al punto in cui intrapresi questo percorso a me sconosciuto, ma che ho sempre potuto annusare dall'esterno vedendo mio nonno e i miei parenti, mi rendo conto di quanto possa essere sorprendente passare da un primo timido approccio alla materia e il primo piccolo risultato ottenuto. Grazie a tutti».

Il Consiglio europeo dei giovani agricoltori, di cui Coldiretti Giovani Impresa è membro, dispone di seggi permanenti nei gruppi di dialogo civile della Commissione europea. I gruppi si compongono di esperti nazionali competenti per materia a cui la Commissione Ue si rivolge sia in fase di elaborazione di una proposta legislativa ma anche per informare circa gli sviluppi di mercato.

«Un incarico di prestigio che inorgoglisse tutti i giovani agricoltori sardi – commenta il delegato regionale di Coldiretti Giovani Sardegna Frediano Mura – È un traguardo raggiunto grazie al gruppo e al lavoro che stiamo portando avanti con tanto entusiasmo e che vede coinvolti tantissimi giovani agricoltori di tutta la Sardegna. Simone ha le capacità e la passione per rappresentare al meglio i giovani agricoltori italiani in questo settore. La possibilità di confrontarsi a livello nazionale e adesso anche europeo con Simone è una ricchezza per tutti e cercheremo di condividerla con sempre più giovani promuovendo, si spera anche in presenza, momenti di confronto e condivisione».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes