Silvio Garattini cittadino onorario di Desulo

L’entusiasmo del farmacologo bergamasco. Il sindaco Melis: condividiamo i valori della solidarietà

DESULO. Il Comune di Desulo ha conferito la cittadinanza onoraria a Silvio Garattini, scienziato e farmacologo, presidente dell’Istituto di ricerche farmacologiche “Mario Negri”. Autore di centinaia di pubblicazioni e di numerosi trattati sulla farmacologia, Garattini, nato a Bergamo nel 1928, conseguita la laurea nel 1954 in Medicina e chirurgia all’università di Torino, inizia la sua attività come assistente e poi aiuto all’Istituto di Farmacologia dell’università di Milano. Dal 1965 al 1968 ha diretto l’Eortc, European organization for research on treatment of cancer. Membro di numerosi organismi, nazionali ed internazionali, tra i quali il Comitato di biologia e medicina del Consiglio nazionale delle ricerche, il Consiglio sanitario nazionale e la Commissione della presidenza del consiglio dei ministri per la politica della ricerca in Italia, nonché della Commissione unica del farmaco (Cuf) del ministero della Salute, consulente dell’Organizzazione mondiale della sanità, vicepresidente del consiglio di amministrazione dell’Istituto superiore di sanità, del comitato scientifico della Lega italiana per la lotta contro i tumori, della New York Academy of Sciences, dell’American association for the advancement of science e del Royal college of physicians. Tra le numerose onorificenze nazionali e internazionali, la Legion d’onore della Repubblica francese per meriti scientifici, Grand’ufficiale della Repubblica italiana, medaglia d’oro al merito della Sanità pubblica. A Desulo Garattini ha, tra l’altro, affermato e difeso il ruolo del Sistema sanitario nazionale, un bene straordinario che, dal 1978 salvaguarda il diritto alla salute di tutti i cittadini. «È stata una cerimonia emozionante, e mi ha fatto tanto piacere diventare cittadino onorario di Desulo» ha dichiarato a margine della cerimonia, nel rinfresco in suo onore che si è tenuto a “Acivrucca”, una località amena di proprietà di Giorgio Zanda, amico di lunga data dello scienziato bergamasco. «Sono entusiasta della Sardegna – ha aggiunto –, in particolare delle zone interne che sono straordinariamente belle e meritano di essere conosciute e visitate da tutti». «Non possiamo che dirci onorati di avere come cittadino desulese il professor Silvio Garattini – ha dichiarato il sindaco Gian Cristian Melis –. La cittadinanza onoraria è solo un adempimento formale che adegua lo stato di fatto ad un momento istituzionale. Il suo aiuto a chi ha lottato contro i tumori, le sue attività di promozione umana ne fanno un esempio da seguire, sotto il profilo della ricerca e dell’impegno a favore del prossimo. Valore di solidarietà universale che ha sempre caratterizzato Desulo e la Barbagia e che lui incarna benissimo». Durante i lavori, presenti tutti i consiglieri di maggioranza, l’assemblea comunale ha inoltre deliberato per il conferimento della cittadinanza onoraria al Milite ignoto.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes