Recinzioni in dono dopo gli incendi

Il gran cuore dei pastori della zona per i colleghi dell’Oristanese

SINISCOLA. Il mutuo soccorso tra lavoratori delle campagne ha fatto emergere anche questa volta lo spirito comunitario che unisce la Sardegna. E se le arterie della nostra isola sono state percorse in questi giorni da numerosi mezzi pesanti carichi di foraggio e mangimi per dare un concreto supporto a quanti hanno perso tutto nelle campagne, da Siniscola è partita una solidarietà fatta di pali e reti per le recinzioni distrutte dalla furia delle fiamme. L'iniziativa, nata su iniziativa di alcuni allevatori, ha poi coinvolto anche adesioni esterne al mondo della pastorizia con un totale raccolto oltre la decina di migliaia di euro. «Abbiamo contattato i nostri colleghi della zona – ha affermato Domenico Carta, pastore siniscolese – per capire cosa potesse servire. Ci hanno detto che con i mangimi e i foraggi erano a posto, ma rimaneva il problema delle recinzioni distrutte. Allora abbiamo deciso di comprare reti, pali e fil di ferro spinato tramite i consorzi in paese». I camion da Siniscola sono partiti lunedì mattina; destinazione Santu Lussurgiu e Tresnuraghes. (m.p.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes