Il Comune di Suni stanzia 90mila euro per le strade rurali

SUNI. Via libera dalla giunta comunale presieduta dal sindaco Massimo Falchi al progetto definitivo esecutivo per la sistemazione di alcune strade rurali, nell’agro del paese sull’altopiano della...

SUNI. Via libera dalla giunta comunale presieduta dal sindaco Massimo Falchi al progetto definitivo esecutivo per la sistemazione di alcune strade rurali, nell’agro del paese sull’altopiano della Planargia. Con poco meno di centomila euro l’amministrazione sistemerà e renderà più sicure e maggiormente efficienti alcune vie di penetrazione agraria che necessitano, considerate le attuali condizioni, di intervento pubblico. Il tutto nell’ambito di un più ampio progetto di messa in sicurezza delle strade secondarie a gestione comunale che ha visto diversi progetti già realizzati in passato e che altri ne prevede per l'avvenire.

L’economia di Suni guarda infatti certamente al turismo, considerata la vicinanza con le frequentate nei mesi estivi località costiere di Bosa, Magomadas e Tresnuraghes e la presenza di vestigia nuragiche ancora ben conservate. Ma a prevalere nell’economia locale è l’attività soprattutto zootecnica di numerose aziende. Vitale quindi diventa la sistemazione continua delle strade rurali, che permettono di raggiungere gli allevamenti. Con a disposizione complessivamente 90.657 euro circa l’esecutivo composto dagli assessori Michele Pischedda, Giulia Schintu, Antonio Sias e Raffaele Colomo ha licenziato con voto unanime la sistemazione delle arterie rurali che permettono di raggiungere le località Sos Ozastros, Messales e S'Isolza. Rispetto alla cifra stanziata 64.199 euro saranno utilizzati per manodopera, lavori e sicurezza dei cantieri. A disposizione del Comune per Iva e incombenze tecniche e burocratiche restano quindi 26.458 euro circa.

Presto quindi si passerà alla fase dell’appalto e alla realizzazione dei lavori necessari a rendere nuovamente funzionali queste arterie vitali per le aziende della zona.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes