La Nuova Sardegna

Nuoro

Nuoro

Zona franca montana per favorire il ripopolamento dell’interno della Sardegna

Zona franca montana per favorire il ripopolamento dell’interno della Sardegna

Imprese e sviluppo al centro della proposta di legge di Fenu e Todde

13 aprile 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Nuoro Contrastare lo spopolamento delle zone montane sarde favorendo, attraverso l’istituzione di una zona franca urbana, le dinamiche di ripopolamento e di sviluppo economico e occupazionale delle aree di montagna. È l’obiettivo della proposta di legge presentata alla Camera dei deputati da Emiliano Fenu e sottoscritta anche da Alessandra Todde, entrambi nuoresi, entrambi del Movimento 5 stelle.

La proposta prevede esoneri dal pagamento di tasse e contributi per cinque anni per le imprese che svolgono la propria attività in un comune sardo con meno di 15 mila abitanti e almeno la metà del proprio territorio ad una altitudine di 500 metri sul livello del mare. La proposta presentata alla Camera dall’onorevole Emiliano Fenu potrebbe trovare applicazione in molti comuni sardi e ha buone possibilità di arrivare all’esame della Camera dei deputati in associazione ad una proposta analoga sulle zone franche montane già incardinata in Commissione Finanze. «La specialità della nostra Isola e il principio costituzionale della insularità potranno fare la loro parte nello spingere la proposta verso l’approvazione» sottolinea Fenu. «Lo spopolamento – aggiunge il deputato nato a Siniscola ma residente a Nuoro – è un fenomeno che non riguarda solo la Sardegna e non riguarda soltanto i piccoli paesi, ma interessa tutta l’Italia e anche tante città; i giovani e i meno giovani sono attratti sempre di più dalle cosiddette “aree ad alta velocità”, le maggiori aree metropolitane che in genere ospitano le stazioni dei treni ad alta velocità. La Sardegna ha scarsi collegamenti interni e soffre la sua insularità. Per queste ragioni i nostri paesi dell’interno sono a tutti gli effetti delle isole nell’isola». «Poiché il problema è molto complesso non si può pensare che esista una sola ricetta; le ricette proposte devono essere tante e diverse».

«La proposta di legge sulle zone franche montane della Sardegna – va avanti Emiliano Fenu – può costituire un sostegno alle imprese che hanno deciso di scommettere sulle enormi potenzialità dei nostri territori di montagna e che per questo devono essere aiutate. Tuttavia, è necessario il supporto di tutti i parlamentari sardi, a cui chiederò di sottoscrivere la proposta, e delle istituzioni regionali. Questo disegno di legge può essere il primo banco di prova della applicazione concreta del principio di insularità». «Sono tante le iniziative che devono essere portate avanti da tutti i sardi – insiste Fenu –, sono tanti i temi da affrontare: penso al tema della ricerca scientifica con il progetto dell’Einstein telescope di Lula, penso al tema dell’energia con le comunità energetiche, penso ai trasporti interni ed alle enormi possibilità che in questo campo potrebbero aprirsi per la nostra isola con lo sviluppo della Mobilità aerea avanzata».


 

In Primo Piano
Incidente

Perde il controllo della moto e finisce contro un cartello stradale, muore il 39enne di Dorgali Giuseppe Gometz

Video

Dopo quattro giorni di vacanza in Costa Smeralda, Jannik Sinner riparte da Olbia: autografi su palline e racchette per pochi fortunati

Le nostre iniziative