La Nuova Sardegna

Nuoro

Corpo forestale

Tartarughe morte sulle coste dell’Ogliastra, una causa possibile l’ingestione di plastica

di Lamberto Cugudda
Tartarughe morte sulle coste dell’Ogliastra, una causa possibile l’ingestione di plastica

Quattro carcasse tra Cala Luna, Tortolì e Barisardo

07 giugno 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Nuoro Nelle ultime due settimane, gli agenti del Corpo forestale della della base Navale di Arbatax hanno individuato quattro carcasse di tartarughe marine (Caretta caretta) spiaggiate lungo le coste dell’Ogliastra. Il primo esemplare, di grandi dimensioni, è stato trovato vicino a Cala Luna (Baunei), un secondo nella spiaggia della Capannina a Tortolì e gli altri due nei pressi della Torre, nel litorale di Barisardo. Non è stato possibile risalire con certezza alle cause che hanno portato alla morte le tartarughe per l'avanzato stato di decomposizione degli esemplari.

Gli esperti del Cnr e del Cre, sulla base di una prima analisi, ipotizzano che le cause potrebbe individuarsi in accidentali catture, anche in concomitanza con la ripresa stagionale della pesca col palamito, oppure nella ripetuta ingestione di plastiche che si accumulano nello stomaco delle tartarughe marine provocando a lungo andare difficoltà di nutrizione fino alle estreme conseguenze.

In Primo Piano
Trasporti

Aeroitalia saluta Alghero: «Costi troppo alti impossibile proseguire»

di Claudio Zoccheddu
Sardegna

Sassari, oltre duemila persone in piazza d'Italia per l'Otello

Le nostre iniziative