La Nuova Sardegna

Nuoro

Il processo

Nuoro, ragazza accusa un uomo: cercò di violentarmi

di Kety Sanna

	Il palazzo di giustizia di Nuoro
Il palazzo di giustizia di Nuoro

La vicenda risale al 2022, ieri si è aperto il dibattimento

29 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Nuoro Si sarebbe infilato nel suo letto e approfittando dell’assenza di altre persone in casa, avrebbe cercato di avere un rapporto sessuale con lei. Per questa triste e squallida vicenda risalente all’inizio di aprile del 2022, un 37enne del Nuorese, difeso dall’avvocato Mario Gusi, è finito a processo con l’accusa di violenza sessuale. Secondo quanto dichiarato dalla presunta vittima, che all’epoca dei fatti era poco più che maggiorenne, quella sera di aprile i due si trovavano nell’abitazione del nuovo compagno della madre di lei, nonché zio dell’imputato, dove entrambi dovevano trascorrere la notte. Il giovane, che per tutta la sera aveva cercato di conversare con la ragazza, facendole complimenti inopportuni, qualche ora dopo, certo che nessuno si sarebbe accorto di nulla, sarebbe entrato nella stanza dove la donna dormiva, e avrebbe cercato di abusare di lei. Le avrebbe infilato le mani nelle parti intime e avrebbe cercato con la forza di farla girare per riuscire ad avere un rapporto sessuale. La forte reazione della ragazza che aveva opposto resistenza, avrebbero portato il presunto molestatore a desistere. Dopo quella sera la giovane si era tenuta tutto dentro, forse per vergogna, per sensi di colpa, per paura di essere giudicata. Solo dopo qualche tempo aveva trovato il coraggio di raccontare la squallida vicenda alla madre e alla sorella, e tempo dopo al padre che ha sporto denuncia. Ieri davanti al tribunale in seduta collegiale, presieduto da Elena Meloni (a latere i giudici Filippo Orani e Valentina Rostellato), durante l’udienza a porte chiuse, avrebbe dovuto deporre la presunta vittima che si è costituita parte civile con gli avvocati Barbara Corrias e Angelo Magliocchetti. Il pubblico ministero Andrea Ghironi, accogliendo le richieste delle parti, ha accettato di fare acquisire il verbale di sommarie informazioni testimoniali rese dalla giovane in sede di incidente probatorio, quando ascoltata aveva confermato gli abusi. La gravità del quadro aveva spinto il gup a disporre l'approfondimento in sede dibattimentale. Il processo contro il presunto molestatore che si è sempre proclamato innocente, sostenendo che la giovane fosse consenziente, riprenderà il 28 febbraio per sentire i primi testi dell’accusa. © RIPRODUZIONE RISERVATA

La rabbia degli agricoltori

Il movimento dei trattori blocca il porto di Cagliari: «Basta con le prese in giro»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative