La Nuova Sardegna

Nuoro

Sanità

I residenti nuoresi nel Progetto Cuore sull’indagine nazionale sulla salute


	Il gruppo di lavoro della Asl 3
Il gruppo di lavoro della Asl 3

Saranno sottoposti a controlli gratuiti. Obiettivo, la prevenzione

08 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Nuoro Ci saranno anche i residenti nuoresi, di età compresa tra i 35 e i 74 anni, unici in Sardegna, nel progetto Cuore: l’indagine promossa dall’Istituto superiore della sanità e dal ministero della Salute, che si propone di valutare la distribuzione dei fattori di rischio delle malattie non trasmissibili e la prevalenza di alcune condizioni a rischio (come ipertensione arteriosa, obesità, ipercolesterolemia, diabete, ecc), favorendo l’individuazione degli ambiti in cui è necessario realizzare strategie di prevenzione, diagnosi ed assistenza. L’indagine si svolge in diverse regioni italiane. Nell’ambito della Sardegna, l’unica azienda ad aver aderito è l’Asl di Nuoro. A partire da questo mese, uomini e donne di età compresa fra i 35 e i 74 anni, selezionati casualmente tra i residenti del Comune di Nuoro, riceveranno l’invito a partecipare all’indagine mediante lettera postale. Le persone che prenderanno parte all’indagine avranno l’opportunità di essere sottoposte gratuitamente, all’Asl di Nuoro, ad esami (tra cui misurazione della pressione, peso, altezza, prelievo di sangue, urine, elettrocardiogramma) e a questionari che permetteranno una analisi degli stili di vita al fine di individuare i fattori di rischio per patologie cardio e cerebro vascolari. La programmazione e l’organizzazione a livello locale è affidata all’Asl di Nuoro sotto il coordinamento dell’istituto superiore di Sanità ed è promossa dal ministero della Salute. «L’iniziativa – spiega il sindaco Andrea Soddu – riveste una grande importanza ai fini della prevenzione e della ricerca. Invito pertanto i cittadini selezionati ad aderire, onde contribuire a identificare precocemente, prevenire e curare patologie pericolose per la propria salute, con positive ricadute sulla qualità della vita e sulla salute pubblica. Ringrazio l’Istituto superiore di Sanità, che ha voluto inserire il Comune di Nuoro tra quelli interessati dall’indagine e l’Asl di Nuoro per il grande sforzo organizzativo». «È una indagine di grande rilevanza scientifica utile per la pianificazione futura dei servizi sanitari – aggiunge il direttore sanitario dell’Asl, Serafino Ponti – ma soprattutto rappresenta un’opportunità di prevenzione per malattie cardiovascolari e cerebrovascolari. Ogni partecipante riceverà i risultati delle indagini, con suggerimenti relativi ad attività fisica, alimentazione e corretti stili di vita».

Elezioni regionali 2024
Elezioni regionali 2024

Come si vota: ecco le regole

Le nostre iniziative