La Nuova Sardegna

Nuoro

Il personaggio

Chi è Roberta Barabino, l’ex amministratrice di sostegno di Oliena finita al centro di una bufera giudiziaria

di Salvatore Santoni
Chi è Roberta Barabino, l’ex amministratrice di sostegno di Oliena finita al centro di una bufera giudiziaria

La ricostruzione della storia e dei presunti raggiri a decine di persone fragili nel Nuorese

05 luglio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Nuoro Roberta Barabino, 37 anni, ex amministratrice di sostegno di Oliena era finita in carcere a Bancali con le accuse di peculato, autoriciclaggio, impiego di denaro di provenienza illecita, falso ideologico e materiale, insieme al marito Graziano Coinu, che era finito ai domiciliari. I due erano stati arrestati nel corso di un’operazione congiunta dei carabinieri e della guardia di finanza a conclusione di due anni di indagini su un presunto raggiro nei confronti di una facoltosa anziana.

In sostanza, Barabino viene accusata di aver utilizzato in modo improprio e per fini personali i soldi degli assistiti che avrebbe dovuto impiegare, invece, per le esigenze di questi ultimi: proprio come in decine e decine di altri casi che le vengono contestati. Nei mesi, infatti, il caso si è allargato in continuazione con nuove “new entry”, cioè presunte vittime che hanno cominciato ad entrare nell’indagine e nel procedimento penale. Secondo quanto aveva ricostruito la Procura per diversi anni e in diverse decine di vicende l’ex amministratrice avrebbe utilizzato in modo improprio e per fini personali, i soldi degli anziani e delle persone fragili.

In Primo Piano
Indagini

Morte di Francesca Deidda, il marito Igor Sollai resta in carcere

Le nostre iniziative