L’emiro del Qatar plana al Costa Smeralda

Il Boeing fermo in aeroporto, ad Arzachena incontro tra Franco Carraro e il sindaco Alberto Ragnedda

OLBIA. Plana felice tra i cieli di mezzo pianeta e compra a milionate palazzi e società. Lo sceicco Al-Thani, padrone della Costa Smeralda sembra amare la Sardegna in modo particolare. Con un Boeing superlusso, va avanti e indietro dal Costa Smeralda. La scorsa settimana l’aereo è atterrato per due volte a distanza di pochi giorni. Il 28 giugno e di nuovo il 30. Impossibile sapere il motivo delle visite. Poi l’ultimo arrivo, da Ginevra, in queste ore. Potrebbe essere sceso dal suo hotel volante per salire sul suo lussuosissimo yacht da 133 metri, l’Al Mirqab. Nessuna traccia dello sceicco Al-Thani per le strade di Porto Cervo. Qualcuno credeva ci fosse l’incontro con il sindaco di Arzachena Alberto Ragnedda.

Ma a presentarsi davanti alla porta del primo cittadino è stato ieri mattina il presidente della Smeralda Holding Franco Carraro, nominato da Tom Barrack e confermato anche dall’emiro Al Thani. Un incontro cordiale in cui Carraro ha voluto fare i complimenti al primo cittadino per la vittoria elettorale. Top secret i temi della discussione tra i due . L’unica certezza è che al momento, nell’agenda del sindaco, non c’è un faccia a faccia con l’emiro o il suo entourage. (l.roj)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes