Festa di San Simplicio Bilancio positivo per gli organizzatori

Lucio Petta, presidente del comitato, è molto soddisfatto: «Nonostante i tagli abbiamo ottenuto un bel successo»

OLBIA. Un’altra edizione di San Simplicio è stata archiviata con successo. I tagli al budget non hanno influito per nulla sul risultato della sei giorni, che, anzi, è riuscita nell’intento di accontentare grandi e piccini. «Quest’anno non è stato facile – afferma il presidente del comitato, Lucio Petta –. La crisi economica ha costretto cittadini e istituzioni a tagliare i loro contributi, ma tutti insieme siamo riusciti a ottenere un grande risultato. Il successo di San Simplicio va suddiviso veramente tra tutti quanti: autorità civili, militari, religiose, cittadini, stampa, tv». Per i festeggiamenti di San Simplicio, quest’anno, la spesa è stata ridotta di 100mila euro. I tagli più pesanti hanno riguardato il contributo del Comune – dai 100mila degli anni passati si è passati a 50mila – e la raccolta di fondi privati, che tra la questua e gli sponsor, è passata da 120mila euro a circa 60mila. Invariati, invece, i contributi di Provincia – 70mila – e Regione – poco meno di 50mila. Il budget ridotto non ha comunque impedito di organizzare un cartellone di spessore, un programma capace di far felici i giovani e i meno giovani. Nel 2012 con 100mila euro in più fu possibile organizzare un doppio concerto, Gianluca Grignani per il pubblico più giovane e i Matia Bazar per quello un più avanti con gli anni, mentre quest’anno il big sul palco, Umberto Tozzi, è stato solo uno. Ma, in realtà, l’eccezione è stata quella di 12 mesi fa, perché in passato la star musicale di San Simplicio è sempre stata una: da Fausto Leali a Paola e Chiara, da Irene Grandi a Renga, da Spagna a Bennato. Grande spazio in cartellone ha avuto anche il cabaret con due serate dalle risate assicurate con Pino e gli Anticorpi e il gruppo teatrale Lapola. Altri appuntamenti confermati sono stati i fuochi d’artificio, che, come accade da decenni, danno il via alla 6 giorni, il palio della stella, che in questa edizione ha visto trionfare il cavallo di Telti, e la sagra delle cozze, che, da amante della buona tavola, ha visto protagonista anche il sindaco Gianni Giovannelli. Grande successo, infine, per la processione del santo, che, nonostante la pioggia, ha radunato sulle strade della città, migliaia di persone. Uno spettacolo che ha potuto contare sulla presenza dei gruppi folk più importanti di tutta la Sardegna, su tutti quello di Olbia, che proprio in occasione della processione di San Simplicio ha spento le sue 35 candeline.

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes