Il centro storico modello d’eccezione per 40 pittori

ARZACHENA. Vanitoso ha posato per una quarantina di artisti per una giornata intera. Il centro storico è stato il modello della “Prima estemporanea città di Arzachena” organizzata dall’associazione...

ARZACHENA. Vanitoso ha posato per una quarantina di artisti per una giornata intera. Il centro storico è stato il modello della “Prima estemporanea città di Arzachena” organizzata dall’associazione ArteChePassione in collaborazione con il Comune. All’iniziativa hanno partecipato 26 artisti nella sezione nazionali, 8 per i locali e 3 per i juniores.

La giuria, composta dal presidente Stefano Schirru, Caterina Loiero e Nicola Selis, hanno assegnato i premi nelle diverse categorie. Un compito difficile per l’elevata qualità delle opere realizzate.

Nella sezione artisti nazionali il primo premio è andato a Enzo Tanda perché «ha saputo interpretare con l'uso del colore i sentimenti e la gioiosità tipici di una festa per i vicoli pittoreschi di Arzachena. Con il linguaggio grafico ha ottenuto un effetto di profondità visiva». Secondo classificato Antonio Milleddu, terzo Aline Spada; quarto Roberto Mazzullo. Ex aequo quinto e sesto Francesco Argiolu e Dario Madarese.

Nella sezione artisti locali i giurati hanno assegnato il primo premio a Giovanna Bertoia perché «ha saputo cogliere con sensibilità pittorica – si legge nella motivazione – un angolo tipico di Arzachena con essenzialità di linguaggio». Seconda classificata Claudia Filigheddu che con la sua tela ha dato «una interpretazione gioiosa e moderna della quotidianità arzachenese, dal gusto vagamente naif». Terza posizione per Lorenzo Camillo « per la freschezza d'immagine visiva realizzata con la luminosità dell'acquerello». Nella sezione ragazzi ex aequo per Gian Marco Petrassu, Lysa Petrassu e Roberto Russu. (se.lu.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes