I grillini: «Un censimento per rilevare l’amianto»

CALANGIANUS. «Si faccia un censimento che consenta di rilevare l’amianto presente a Calangianus e che permetta all’amministrazione di sviluppare adeguate politiche finalizzate, in un primo momento,...

CALANGIANUS. «Si faccia un censimento che consenta di rilevare l’amianto presente a Calangianus e che permetta all’amministrazione di sviluppare adeguate politiche finalizzate, in un primo momento, al dialogo con i cittadini per concertare con loro, i tempi e i modi per mettersi in regola; e, in un secondo momento, allo smaltimento». E' quanto chiede il Meetup Movimento 5 Stelle Calangianus. La domanda ufficiale è stata protocollata ieri ed è indirizzata al sindaco Gio Martino Loddo. "Il Meetup Movimento 5 Stelle Calangianus - si legge nel documento - ha chiaro l’obiettivo da raggiungere: sensibilizzare tutti, Enti e privati cittadini, sui rischi legati alla presenza dell’amianto nel nostro territorio, sulla necessità di provvedere alla bonifica di tutti gli edifici pubblici, sulla necessità di incentivare i privati a bonificare le proprie strutture abitative e non. Il più semplice e immediato degli interventi realizzabili dall’amministrazione (peraltro a costo zero) sarebbe l’apertura sul sito del Comune di una pagina dedicata, con il duplice intento di informare il cittadino e di permettergli la segnalazione della presenza di amianto". I grillini, inoltre, ricordano che l'amianto in Italia è stato bandito dal 1982.(s.d.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes