La Nuova Sardegna

Olbia

Effetto alluvione: in città vince il M5S

di Enrico Gaviano
Effetto alluvione: in città vince il M5S

Pentastellati davanti ai democratici e a Forza Italia. Ma Renzi conquista l’elettorato in 22 comuni su 26 della Provincia

27 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





OLBIA. Il Movimento Cinquestelle non è riuscito a sfondare, neanche in Gallura. Ma a Olbia, unico centro della provincia, Grillo è riuscito a ottenere il primo posto. Un dato in controtendenza con il resto della Gallura, dove invece i risultati hanno quasi dappertutto ricalcato i dati nazionali: primo il Pd, davanti a Cinquestelle o a Forza Italia.

A Olbia, evidentemente il voto è stato condizionato pesantemente dalle mancate risposte arrivate sul fronte dell’alluvione. Intanto già un campanello d’allarme è arrivato dall’affluenza alle urne che anche questa volta, come già alle regionali, è stata bassa. Al voto si sono recati infatti in 15.444 sui 44.293 aventi diritto. In pratica il 34,86 per cento, mentre in tutta la provincia comunque il dato è stato leggermente superiore (35,43%). Dopo lo spoglio il risultato abbastanza clamoroso, visto il dato provinciale, regionale e nazionale: al primo posto il Movimento Cinquestelle con 4702 voti pari al 31,11 per cento. Dietro il Partito democratico che ha raccolto 4513 voti e il 29.86, terza Forza Italia, con 2906 suffragi e il 19.23 per cento e quarto l’Idv spinto dall’europarlamentare uscente Giommaria Uggias con l’11,32 (1711 voti). Esito comunque sorprendente, in una città dove il berlusconismo l’ha fatta da padrone praticamente sempre. Gli olbiesi evidentemente hanno in qualche modo voluto dire al governo nazionale di darsi una mossa e iniziare a dare risposte concrete, sposando nel frattempo la protesta dura di Beppe Grillo del del suo movimento, che ha messo i partiti tradizionali tutti sullo stesso piano.

Per il resto, in Gallura il Partito democratico ha avuto un successo travolgente. Il dato provinciale vede infatti il partito di Renzi saldamente al primo posto con il 35,90 per cento dei voti, seguito da Cinquestelle con l 26,72 e Forza Italia con 2054. Quarto l’Idv di Uggias con il 6,12.

Il Partito democratico ha vinto addirittura in 22 dei 26 comuni che compongono la provincia gallurese. La punta è stata il 65,88 per cento dei voti ottenuti a Bortigiadas, il comune rosso guidato da Emiliano Deiana. Bene anche a Berchidda e Oschiri, conquistati rispettivamente con il 54,14 e il 53,23%. Il Pd ha sfondato in comuni solitamente di centrodestra, come ad esempio Arzachena. Per Forza Italia primo posto solamente in due comuni della provincia: Golfo Aranci con il 32,85, grazie a la spinta del sindaco uscente e riconfermato Giuseppe Fasolino, con il Pd relegato al 22 per cento, e Sant’Antonio di Gallura, dove Forza Italia ha preso il 37,74 e il Pd il 36,05. il quarto comune in cui il Pd ha dovuto accontentarsi della piazza d’onore è stato Trinità d’Agultu dove per appena un voto il primo posto è andato alla Lega Nord, già prima cinque anni fa.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

In Primo Piano
Macomer

Accoltellò un ragazzo per una sigaretta. Pace tra i genitori: «Lo perdoniamo»

di Alessandro Mele
Le nostre iniziative