La Nuova Sardegna

Olbia

LA cerimonia

Un socio ricco di generosità, l’Avis lo ricorda con una targa

TEMPIO. La sezione Avis di Tempio e Aggius dedicherà ad Antonello Cusseddu, socio e donatore benemerito deceduto tragicamente sul lavoro il 28 maggio dello scorso anno, la propria sede. In occasione...

27 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





TEMPIO. La sezione Avis di Tempio e Aggius dedicherà ad Antonello Cusseddu, socio e donatore benemerito deceduto tragicamente sul lavoro il 28 maggio dello scorso anno, la propria sede. In occasione del primo anniversario della sua scomparsa, domani sarà infatti scoperta una targa in sua memoria. L’appuntamento nella sede Avis di via Angioi è per le 17,45. Dopo la cerimonia e la benedizione della targa da parte di don Luciano Brozzu, alla presenza dei familiari e delle associazioni di volontariato del territorio, ci si sposterà nella Cattedrale di San Pietro, dove alle 18,30 sarà officiata la santa messa in suffragio.

Antonello Cusseddu, giovane promettente calciatore che aveva abbandonato la sua passione per dedicarsi al lavoro e alla famiglia, era molto conosciuto in città e la sua scomparsa aveva scosso l’intera comunità. Dal prossimo settembre, suo mese di nascita, sarà organizzata annualmente una raccolta di sangue a lui dedicata. «Personalmente ho conosciuto Antonello oltre trenta anni fa - ricorda il presidente dell’Avis Antonio Loche - quando scelse di servire la patria non con le armi ma nel corpo dei vigili del fuoco, dimostrando in ogni occasione la sua generosità e voglia di aiutare il prossimo. Ha donato oltre quaranta sacche di sangue, meritandosi una targa e una medaglia d' argento come donatore benemerito. Faceva parte del direttivo e per molti anni ha ricoperto il ruolo di revisore dei conti in seno alla nostra associazione. Tutti motivi per i quali abbiamo pensato fosse giusto e doveroso rendergli merito, ricordandolo con questa targa». (v. ca.)

In Primo Piano
L’approfondimento

La trincea dei sindaci contro lo spopolamento, Nughedu San Nicolò lotta per non scomparire

di Paolo Ardovino
Le nostre iniziative