La Nuova Sardegna

Olbia

Calangianus, slitta il Consiglio dopo la notizia di un suicidio

CALANGIANUS. Consiglio comunale sospeso e rinviato di una settimana. La notizia, arrivata alcune ore prima da Roma, che un giovane calangianese si era tolto la vita ha addolorato l’intera...

29 maggio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





CALANGIANUS. Consiglio comunale sospeso e rinviato di una settimana. La notizia, arrivata alcune ore prima da Roma, che un giovane calangianese si era tolto la vita ha addolorato l’intera collettività consigliando di far slittare i lavori. Il sindaco Gio Martino Loddo, con il pieno appoggio dei capigruppo, dopo l’appello dei presenti, ha preso la parola: «Tutto Calangianus è sconvolto da questa notizia. La nostra è una comunità unita, il legame nell’affrontare il presente e le speranze per il futuro, è davvero profondo. Ci sono momenti in cui questa unità si concretizza e il consiglio comunale la rappresenta. Non possiamo affrontare i vari punti all’ordine del giorno perché siamo tutti sconvolti per la sorte di un giovane brillante e sportivo che tutti abbiano conosciuto. Sentiamo tutti un gran disagio che ci coinvolge nel più profondo e ci impone di fermarci un attimo nel rispetto del dolore dei familiari, che abbracciamo. Quanto accaduto ci pone degli interrogativi. Stasera non c’è la serenità per discutere i vari punti. Rinviamo la seduta di una settimana». Nessun’altra parola, ma solo un grande silenzio mentre i consiglieri lasciavano l’aula. (p.z.)

In Primo Piano
Soccorso

Porto Torres, cade in mare dal molo e non riesce a risalire: salvato da un passante che lo sente urlare

Le nostre iniziative