La Nuova Sardegna

Olbia

la sentenza

Pedofilo abusava del nipote: confermata la condanna

OLBIA. Per un pensionato ultrasettantenne residente in un paesino della Gallura accusato di pedofilia la corte d’appello di Sassari ha confermato, giovedì, la condanna di primo grado, nove anni di...

31 maggio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





OLBIA. Per un pensionato ultrasettantenne residente in un paesino della Gallura accusato di pedofilia la corte d’appello di Sassari ha confermato, giovedì, la condanna di primo grado, nove anni di reclusione.

La vicenda, risalente alla fine del 2008, vedeva come vittima dell’orco (ex convivente della nonna del ragazzino) un dodicenne che frequentava la casa degli anziani parenti.

In diverse circostanze l’uomo, rimasto solo con il bambini, avrebbe approfittato di lui, mettendo in essere una violenza fisica e psicologica che ha minato la psiche del bambino, violenza che venne scoperta e denunciata dai genitori dopo che era stato messa in risalto, dalle insegnanti, il cambio d’umore e comportamentale del piccolo. La famiglia, che risiede in un paese della Gallura, si è costituita parte civile con l’avvocato Jacopo Merlini, il quale ha sollecitato, dopo la requisitoria del procuratore generale, la conferma della sentenza di primo grado. Il processo di primo grado si era svolto a Tempio con rito abbreviato.

In Primo Piano
La flotta

Antincendio: «In 15 minuti l’elicottero arriverà ovunque nell'isola»

di Luigi Soriga

Video

Processo Grillo, Corsiglia si difende in aula: «Nessun abuso, con la ragazza un rapporto sessuale»

Le nostre iniziative