La Nuova Sardegna

Olbia

il processo

Tentato omicidio, ridotta la pena in corte d’appello

OLBIA. Aveva sparato in faccia all’inquilino, un ingegnere cagliaritano che lavora in città, perché in ritardo con il pagamento dell’affitto. Ieri l’altro al protagonista di quella incredibile...

31 maggio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





OLBIA. Aveva sparato in faccia all’inquilino, un ingegnere cagliaritano che lavora in città, perché in ritardo con il pagamento dell’affitto. Ieri l’altro al protagonista di quella incredibile vicenda accaduta nel 2012, Antonio Mameli, 65 anni di Olbia, la corte d’appello di Sassari ha ridotto di due anni la pena inflittagli dal tribunale di Tempio in primo grado. L’uomo, assistito dagli avvocati Jacopo Merlini e Antonello desini dovrà scontare 10 anni di reclusione contro i dodici ottenuti a Tempio.

In Primo Piano
Il soccorso

Giovane amazzone cade da cavallo alla processione di Beata Maria Gabriella a Nuoro: è grave

Le nostre iniziative