La Nuova Sardegna

Olbia

calangianus

Congresso Pd, ancora liti fra le due componenti

CALANGIANUS. E' botta e risposta tra le due anime del Pd calangianese. Chi lamenta di non essere stato informato della convocazione del congresso cittadino scrive una nota: «Malgrado i comunicati del...

26 luglio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





CALANGIANUS. E' botta e risposta tra le due anime del Pd calangianese. Chi lamenta di non essere stato informato della convocazione del congresso cittadino scrive una nota: «Malgrado i comunicati del circolo e le tante parole spese, non è dato ancora sapere chi abbia preso parte alla riunione che ha stabilito il 15 luglio come data del congresso. È evidente che è stata una decisione che non ha tenuto conto di tutte le opinioni all’interno del Pd. La divulgazione delle difficoltà interne che sono semplici e legittime diversità di opinione, è avvenuta non da parte nostra ma ad opera dei membri del circolo che delegano alla stampa il compito di informare a cose fatte tutti gli iscritti i quali non sono mai coinvolti nelle scelte importanti del circolo». E ancora: «E se si riteneva legittima la convocazione perché il congresso è stato rinviato a ottobre come da noi richiesto? E’ evidente che sono stati violati i principi democratici alla base di un partito. Si coglie un atteggiamento purtroppo già noto: decidere le sorti del partito senza un vero confronto». Il documento è firmato "I soliti cento e non dieci, come si vedrà al congresso". (s.d.)

Elezioni regionali 2024

Video

Elezioni regionali, ecco i volti di tutti i consiglieri eletti in Sardegna

Le nostre iniziative