La Nuova Sardegna

Olbia

carabinieri

Vendite in spiaggia, rissa fra pachistani

OLBIA. Tre cittadini pachistani, di professione venditori ambulanti, sono stati denunciati dai carabinieri con le accuse di calunnia, lesioni personali aggravate in concorso. I tre, qualche giorno fa,...

31 agosto 2014
1 MINUTI DI LETTURA





OLBIA. Tre cittadini pachistani, di professione venditori ambulanti, sono stati denunciati dai carabinieri con le accuse di calunnia, lesioni personali aggravate in concorso.

I tre, qualche giorno fa, si son resi protagonisti di una rissa. In cui uno dei tre (un trentacinquenne di Karachi) ha avuto la peggio: sembrava inizialmente che avesse subito una rapina dai due connazionali. Le indagini dei carabinieri hanno invece accertato un’altra verità: fra i tre venditori ambulanti era al contrario scoppiata una lite originata da contrasti sulla spartizione delle aree di spiaggia in cui svolgere la vendita di articoli di bigiotteria.

Anche se la peggio l’ha avuta davvero il trentacinquenne: medicato al pronto soccorso, ha avuto sette giorni di curaper i diversi tagli riportati sulle braccia.

In Primo Piano
L’intervista

L’assessore regionale Franco Cuccureddu: «Possiamo vivere di turismo e senza abbassare i prezzi, inutile puntare solo su presenze e grossi numeri»

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative