Una marcia per salvare il “Paolo Dettori”

Oltre mille persone alla fiaccolata di protesta contro i continui tagli ai servizi dell’ospedale

TEMPIO. Oltre mille persone hanno partecipato ieri sera a Tempio ad una silenziosa fiaccolata per protestare contro gli scippi quotidiani attuati dalla direzione aziendale di Olbia contro il Paolo Dettori e per la permanenza in città del punto nascita. La manifestazione, partita dal Teatro del Carmine, dove era stata celebrata la Festa della donne a cura del Cif, si è conclusa nel piazzale del Paolo Dettori con un intervento deciso del sindaco Andrea Biancareddu, presente con l’intera giunta e con diversi consiglieri comunali di maggioranza ed opposizione. «Siamo qui – ha detto il sindaco, ringraziando tutti i presenti, le associazioni di volontariato, le donne, ed i sindacati – per dare inizio ad una serie di manifestazioni pubbliche che andranno ad intensificarsi e a rinvigorirsi con l’avvicinamento alla data fatidica in cui il consiglio regionale deciderà, non solo le sorti del Paolo Dettori, ma la nostra salute, la salute delle nostre future mamme, la salute ed il luogo di nascita degli stessi nascituri che, se dovesse essere abolito il punta nascita di Tempio, non è escluso possa essere un’ ambulanza, un’auto o una cunetta stradale. Chi deve decidere alla Regione – ha detto ancora, Andrea Bincareddu –, sappia che la nostra guardia è altissima e che la città e il territorio sono in allarme rosso. Non ci piegheremo ai soprusi. La nostra reazione agli scippi sarà durissima. Dalla presentazione di nuove denunce alla Procura della Repubblica dopo quella già inoltrata, qualche settimana fa, sino al ricorso al Tar regionale ed altre iniziative ancora che ci vedranno occupare il Paolo Dettori per svolgervi i nostri consigli comunali». La fiaccolata di ieri sera è la prima di una serie di manifestazioni, scaturita qualche giorno fa nel corso di un affollato incontro, sollecitato dal Popolo dei luchetti e fatto proprio dall’amministrazione comunale. (a.m.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes