I vandali nelle elementari. Sfogo del sindaco su Facebook

CALANGIANUS. Circa 900 mila euro, fra “Buona scuola” di Renzi e fondi regionali per il restauro dell’edificio scolastico delle elemnetari: sono due gli interventi per restaurare al meglio il...

CALANGIANUS. Circa 900 mila euro, fra “Buona scuola” di Renzi e fondi regionali per il restauro dell’edificio scolastico delle elemnetari: sono due gli interventi per restaurare al meglio il vecchio edificio scolastico sia all’interno che all’esterno. Fine lavori per giugno. E invece, dopo questa bella notizia, eccone una brutta. «I soliti vandali, nottetempo, si sono introdotti nei locali delle scuole elementari distruggendo alcuni infissi interni appena sistemati»: lo comunica il sindaco Loddo nel suo profilo Facebook.

«Non immaginate minimamente il costo anche in termini di sacrifici di tempo, di dedizione ed anche di rischio, oltre che di danaro pubblico, per tutta l’opera - continua Loddo su Fb -. Non pensiate che tutto ciò possa essere ridotto a semplice operazione di lavoro pubblico, non è così! Quella scuola ha un valore molto più grande, non è un edificio pubblico per il quale ciascuno si sente in diritto di farci ciò che vuole. In quell’edificio sono cresciute e si sono formate intere generazioni, che hanno mosso i primi passi verso una crescita educativa, didattica, sociale. Molti di quelli che hanno attraversato quel portone per trascorrere in quegli ambienti una parte della loro vita, non ci sono più; quella scuola ci ha insegnato a ricordarli e a commuoverci nel loro ricordo. In un ambiente confortevole che ha ridato dignità a un edificio finalmente intriso di tutta questa ricchezza. Tutto questo vanificato – termina il sindaco - da un piede di porco (i vandali sono entrati dalla porta su piazza Marconi ) che non ha danneggiato un infisso o una serratura ma il cuore e il sentimento di una comunità che rifiuta e condanna tutto ciò ». (p.z.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes