Satta: «Primo positivo, state a casa»

E a Monti un contagiato contatta il sindaco: «Evitate i contatti»

BUDDUSÒ. Anche Buddusò ha il suo positivo al coronavirus. La notizia è arrivata mercoledì notte e il sindaco, Giovanni Antonio Satta, lo ha comunicato ai suoi concittadini sui social. Così, come hanno fatto i suoi colleghi di Padru, Berchidda, Trinità e Monti. «Ho ricevuto comunicazione dall'autorità sanitaria competente che un nostro concittadino è risultato positivo al Covid-19 – ha scritto Satta – Il soggetto risulta in carico al servizio sanitario. In attesa degli accertamenti in corso, la popolazione è tenuta a non uscire di casa per nessun motivo. Nessun panico, non bisogna allarmarsi, occorre solo lucidità e prudenza. Bisogna tirare fuori tutto il senso responsabilità e stare a casa». Il Centro operativo comunale di Protezione civile è attivo. Saranno comunicate le modalità di gestione dell'emergenza e il protocollo da seguire per la popolazione e le attività produttive. Intanto, a Monti, uno dei tre positivi ha parlato con il sindaco Emanuele Mutzu. «Uno dei cittadini positivi al Covid-19, ha contattato personalmente il sindaco – si legge nella pagina facebook del Comune – rassicurandolo circa le proprie condizioni di salute e ha pregato di parteciparlo anche a tutta la cittadinanza. Il cittadino ci ha chiesto di informare il paese circa le innumerevoli e impensabili occasioni di potenziale contagio che possono verificarsi quotidianamente e dunque di evitare contatti e frequentazioni con chiunque o accessi non necessari in qualsiasi locale o struttura pubblica». I cittadini positivi al Covid-19 e chi è in quarantena obbligatoria vengono seguiti e contattati giornalmente dalla Assl che monitora costantemente le condizioni di salute. (s.d.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes