Olbia, l'Assl potenzia le unità che assistono i contagiati da Covid-19

Dal 19 ottobre rafforzati i team di specialisti che si occupano della presa in carico e della sorveglianza dei pazienti. Ats al lavoro per attivare le Usca scolastiche

OLBIA. La Ats Assl Olbia potenzia le Usca, le Unità speciale di continuità assistenziale presenti in Gallura, i team di specialisti col compito di monitorare i pazienti a domicilio affetti da Coronavirus. Da lunedì saranno operative altre figure mediche e, prossimamente, verrà attivata anche un’Usca scolastica per la gestione dei casi di contagio negli istituti scolastici.

L'equipe viene attivata dal medico di medicina generale, dal pediatra o dai medici di continuità assistenziale, i quali, a seguito di triage telefonico e monitoraggio del paziente, possono richiedere l'attivazione dell'Usca a cui compete la presa in carico e sorveglianza sanitaria attiva dei pazienti in isolamento domiciliare obbligatorio, anche quelli dimessi dall'ospedale e affetti da Covid-19.

Le Usca collaboreranno con il medico di base che rimane responsabile della salute del proprio assistito, oltre al Dipartimento di Prevenzione cui compete la sorveglianza epidemiologica.

Le Usca, oltre alla valutazioni dei bisogni assistenziali del paziente e al suo monitoraggio, avranno un altro delicatissimo compito, quello di fornire assistenza e formazione all'assistito e ai suoi familiari sulle procedure finalizzate all'assistenza sanitaria e alle procedure da seguire sull'isolamento domiciliare.

 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes