Crema per il viso al cannonau: “Olieddu” già sul mercato

Un progetto firmato da 3 aziende sarde: la creatrice è la tempiese Lucia Cascioni. Il vino è della cantina Bagella di Sorso e la grafica è dello studio Dgt di Sassari  

TEMPIO. Cosmesi creativa e viticoltura lungimirante. Sono questi gli "ingredienti" principali della crema da viso al cannonau prodotta da Erbe di Sardegna. Un vino da intenditori che impreziosirebbe anche il più ricercato dei menù, la perizia di una grande esperta di erboristeria e cosmesi e un progetto grafico capace di mettere in evidenza l'originalità del prodotto finale.

È così che, attraverso la collaborazione di tre aziende sarde, nasce la crema viso al Cannonau di Sardegna Olieddu. Le tre aziende sono il laboratorio Erbe di Sardgena che ha sede a Tempio, la cantina Mario Bagella di Sorso e lo studio grafico Dgt di Sassari. Tre diverse realtà dell’economia isolana unite dalla passione per il naturale. È anche di questo che va fiera Lucia Cascioni, giovane imprenditrice tempiese, erborista di professione, titolare del Laboratorio Erbe di Sardegna, che nei primi mesi della pandemia lanciò sul mercato un gel igienizzante indicato anche per la protezione epidermica.

«Io ho creato la crema viso, formula rigorosamente naturale arricchita con i principi attivi del cannonau, ovvero polifenoli dalla fantastica proprietà antiossidante, fondamentale per limitare l'invecchiamento cutaneo. Mario Bagella ha fornito il vino e lo studio grafico ha fatto il resto, creando un bel vestito per la mia creazione».

L’elemento base della crema è, dunque, il vino delle assolate campagne di Sorso prodotto da Mario Bagella, vignaiolo da cinque generazioni, da sei anni impegnato nell’imbottigliamento del vino che produce con l'arte di famiglia.

«Ciò che più conta -– spiega Lucia Cascioni - è che l’azienda di Bagella non utilizza diserbanti e insetticidi per garantire il benessere delle viti, dell'ambiente e per ottenere un vino di ottima qualità».

La crema, che si può trovare finalmente in distribuzione e vendita, si chiama “Olieddu”, proprio come la zona in cui sorge la tenuta storica della famiglia Bagella. Un’area rurale in cui è diffusissimo l'elicriso, una pianta aromatica che cresce spontaneamente e che molti, soprattutto gli esperti, apprezzano per le sue eccellenti qualità antiallergiche e depurative.

«Ragion per cui la crema al vino - chiude Lucia Cascioni . contiene anche i principi attivi della macchia mediterranea, elicriso sardo, ma anche rosmarino, che conferiscono al prodotto una tipica profumazione locale».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes