Arzachena senza pediatra, il sindaco Ragnedda: «Situazione intollerabile»

Il 24 febbraio va in pensione lo specialista che dal luglio 2019 cura anche i bambini arzachenesi. Il primo cittadino alla Regione: «Pronti a passare alle vie legali»

ARZACHENA. Un intero territorio rischia di restare senza pediatra. Il 24 febbraio andrà in pensione lo specialista di Palau a cui i genitori di Arzachena si rivolgevano dal luglio 2019, da quando il posto del medico dei bambini è rimasto vacante.

L'amministrazione comunale sollecita con forza l’assessorato regionale alla Sanità e la direzione della Ats Sardegna affinché sia pubblicato il bando con procedura d’urgenza per la copertura della sede straordinaria di pediatria ad Arzachena.

 “Le petizioni dei genitori, le interlocuzioni, le mozioni in consiglio comunale e le continue richieste dell’amministrazione e della Assl di Olbia per la copertura del posto di pediatra sono rimaste disattese. E a oggi siamo a poche ore dal pensionamento della dottoressa che, dalla sede di Palau, ha sopperito anche alle esigenze degli arzachenesi per un anno  - dichiara il sindaco Roberto Ragnedda -. Una situazione intollerabile che necessita di maggiore programmazione dei servizi sul territorio. Deve essere immediatamente coperta la sede di Arzachena e sostituito il medico in quella di Palau. Se non avremo risposte tempestive, ci attiveremo in ogni modo a difesa dei diritti dei nostri concittadini anche per vie legali. La stessa situazione si verifica nelle cittadine di Sant'Antonio di Gallura e Santa Teresa Gallura, i cui sindaci sono indignati per i ritardi nelle nomine”.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes