Air Italy, i lavoratori a Porto Cervo per manifestare

Una manifestazione di lavoratori Air Italy (foto Mario Rosas)

Monta la protesta dei senza lavoro e senza Cig: tutti insieme nel borgo di lusso creato dall'Aga Khan e ora in mano al Qatar che prima ha fondato e poi chiuso la compagnia aerea

OLBIA. La rabbia e la disperazione dei 1.400 lavoratori Air Italy sul precipizio del licenziamento collettivo invade il tempio delle vacanze dorate in Sardegna: questo pomeriggio i dipendenti dell'ex Meridiana che dall'1 luglio si troveranno senza contratto e senza cassa integrazione, manifesteranno nella piazza di Porto Cervo, nel cuore della Costa Smeralda, sulla soglia delle ville e degli hotel extra lusso nati dalla visione imprenditoriale dell'Aga Khan (che fondò l'Alisarda, trasformata poi in Meridiana e quindi in Air Italy) e ora in gran parte in mano alle holding del Qatar, ovvero le due realtà che controllavano la proprietà della compagnia aerea in liquidazione Air Italy.

La manifestazione, spalleggiata da tutte le sigle sindacali, si svolgerà in una giornata importante: oggi è prevista una riunione degli azionisti Air Italy e per domani è convocato il secondo vertice in una settimana con i ministeri del Lavoro, Sviluppo economico, Trasporti e Infrastrutture, Regioni Sardegna, Lombardia, Toscana e Lazio, sindacati, liquidatori e proprietari dell'ex Meridiana, per decidere sulla procedura di licenziamento collettivo e sulla possibilità di prolungare la cassa integrazione dei dipendenti fino al 31 dicembre 2021, nell'attesa che le parti trovino una soluzione definitiva per il ricollocamento dei lavoratori. (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes