Powerlifting, la campionessa mondiale è olbiese

La ricercatrice Sara Salza ha conquistato il titolo nella sua categoria con un’alzata di 140 chili da terra

OLBIA. È una ricercatrice dell’Istituto zooprofilattico sperimentale della Sardegna e ha collaborato per l’emergenza Covid. Ogni giorno viaggia tra Sassari (dove lavora) e Olbia (dove vive) e appena rientra si allena. È una specialista del sollevamento pesi e adesso è anche la numero uno del pianeta nella sua categoria. Sara Salza, olbiese, allenata da Luca Romani, non solo si è recentemente laureata a Valledoria campionessa mondiale con un’alzata di 140 chili in stacco da terra (nella categoria M1 (-55,5 kg), ma ha addirittura superato il record mondiale imbattuto dal 2016.

Sara Salza, che fa parte della Nazionale Sarda della federazione “Sardinia Drug- Free Powerlifting Federation”, durante la stessa competizione ha raggiunto anche un altro traguardo prestigioso: è arrivata prima nella specialità di squat e seconda in quella del bench press (panca piana).

Ma pure alla sue spalle ci sono risultati eccellenti: oro agli ultimi Campionati Europei di Wdfpf di Brandon e in questo caso, sempre nello stacco da terra, aveva battuto il record mondiale nella categoria M1 (-53 kg)

«Sono veramente soddisfatta - dice -. Nell'ultimo anno ho ottenuto tanti primi posti e nuovi record nelle diverse specialità delle competizioni nazionali, come la coppa Italia, E poi mi sono classificata prima al campionato italiano a Rimini, alla fiera del fitness, nello stacco da terra e nel bench press. Ora mi sto preparando per i campionati mondiali di Powerlifting che si terranno in Irlanda a novembre, restrizioni Covid permettendo».



WsStaticBoxes WsStaticBoxes