Rischio idraulico, si corre ai ripari

Il Comune di Monti progetta gli interventi di mitigazione per la zona di Su Canale

MONTI . Il Comune di Monti sarà presto impegnato in due importanti questioni: la convenzione con quello di Golfo Aranci per il servizio associato di segreteria e l’esigenza di progettare interventi per evitare il rischio idrogeologico nella popolosa frazione di Su Canale. Sono i principali argomenti trattati nell’ultimo consiglio comunale, caratterizzato dal voto unanime sui punti iscritti all’ordine del giorno. Il sindaco Emanuele Mutzu ha comunicato che il ministero dell’Interno ha assegnato al Comune di Monti un contributo di 100mila euro, utilizzato per l’efficientamento energetico di una parte dell’illuminazione pubblica, secondo un progetto già approvato nel 2020 dalla giunta comunale. Approvati i verbali della seduta precedente, si è passati alla proposta di stipula della convenzione per il servizio associato di segreteria tra i Comuni di Golfo Aranci e Monti. Il presidente dell’assemblea Massimiliano Deledda ne ha illustrato i contenuti e le principali clausole previste dalla legge, che comprendono due aspetti: la durata, dal 1° novembre 2021 al 31 ottobre 2023 e le spese, suddivise al 50% fra i due Comuni. La delibera è stata votata all’unanime. Presa in esame dal Consiglio, infine, la ratifica della delibera di giunta del settembre scorso, su una variazione urgente al bilancio per l’esercizio 2021/2023. Il presidente Deledda ha precisato, a seguito di richiesta del consigliere Diego Fresu, che «l’importo in entrata di 120mila euro è destinato alla progettazione degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico in aree perimetrate del Pai a Su Canale». Anche questo punto è passato all’unanimità. (g.m.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes