Traghetti, rotta sull’Isola Bianca

I piani di Moby-Tirrenia, Grimaldi e Gnv per il 2022: collegamenti storici d’inverno, raddoppio in estate

OLBIA. Davanti alle difficoltà della continuità territoriale aerea, con un regime di proroga fino a maggio e in attesa di un nuovo bando, sul fronte marittimo le compagnie di navigazione hanno deciso di puntare forte sulla destinazione Olbia per il periodo delle vacanze. Così mentre d’estate si raddoppiano le linee, d’inverno restano attive le rotte storiche per Livorno e Civitavecchia per i passeggeri, mentre Genova rimane solo per le merci.

Il caso Genova. Il collegamento col porto ligure è l’emblema della scelta del Governo di applicare le regole del libero mercato a questa rotta. Gnv-Grandi navi veloci ha atteso la fiera Ttg di Rimini della settimana scorsa per annunciare alcune novità, a partire dal raddoppio della capacità impiegata proprio tra Genova e la Sardegna per il 2022. Dal 25 ottobre sarà possibile prenotare i viaggi fino al settembre 2022 su tutto il network della compagnia del gruppo Msc, che come detto riserva alcune novità. La più significativa risulta essere proprio il raddoppio dei collegamenti tra Genova e la Sardegna: rispetto alle due navi impiegate la scorsa estate, che garantivano una partenza al giorno dal capoluogo ligure con destinazione alternata tra Olbia e Porto Torres, dal maggio 2022 verranno impiegati quattro traghetti che consentiranno a Gnv di offrire tutti i giorni ai clienti diretti sull’isola due partenze da Genova: una per Olbia e una per Porto Torres. Confermata, invece, con 6 partenze a settimana da entrambi i porti, la linea Civitavecchia-Olbia lanciata lo scorso maggio.

Livorno. Ad aprire ufficialmente la stagione delle prenotazioni per Tirrenia e Moby sono state proprio le linee per l’Isola, a partire dalla Livorno-Olbia-Livorno, che è attiva 365 giorni l’anno e da fine maggio a metà settembre avrà un incremento con partenze quotidiane diurne. La Livorno-Olbia, sul fronte del traffico passeggeri, che non è mai stata in convenzione, continua ad avere il suo profilo nel mercato libero, ma Moby-Tirrenia garantisce comunque i collegamenti tutto l'anno. Così per il traffico merci da Livorno a Cagliari, che è uscito dalla convenzione: la rotta verrà effettuata, senza compensazioni da Moby-Tirrenia e la nuova tratta è la Livorno-Olbia-Cagliari.

Grimaldi. Una rotta su Livorno, quella con più traffico tutto l’anno, che viene operata 365 giorni l’anno anche da Grimaldi, che la affianca alla stagionale Civitavecchia-Olbia. «Non abbiamo registrato cancellazioni e i servizi sono stati regolari e puntuali – ha spiegato Francesca Marino, passenger department manager di Grimaldi Lines –. Sulla Livorno-Olbia impieghiamo le due ammiraglie Cruise Sardegna e Cruise Europa, la Civitavecchia-Olbia è come un orologio svizzero. Siamo soddisfatti del servizio e della qualità offerti».

Civitavecchia. La Civitavecchia-Olbia è uscita dalla vecchia convenzione e ha un nuovo accordo con il ministero dei Trasporti senza oneri per lo Stato. La convenzione è solo tecnicamente assegnata a Moby Tirrenia, ma in realtà è divisa con Gnv e Grimaldi, per cui in pratica solo chi s'impegnerà d'inverno potrà esercitare il servizio anche d'estate. Moby-Tirrenia ha confermato che la Civitavecchia-Olbia e ritorno resta attiva con partenze tutto l’anno e da giugno a metà settembre avrà ulteriori partenze quotidiane diurne.

Le altre linee. Tornerà per Moby-Tirrenia anche la Piombino-Olbia e ritorno, operativa dal 4 giugno all’11 settembre. La Corsica Sardinia Ferries, oltre alle rotte con Livorno e Civitavecchia su Golfo Aranci, poi, potrebbe decidere di riconfermare il collegamento dal secondo porto della Gallura verso Savona.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes