All’Hair master man il barbiere di Tempio conquista un bronzo

TEMPIO. Per molti sarà, comunque, il vincitore morale, anche se il verdetto dei giudici gli ha conferito un onorevolissimo terzo posto. Si conclude così, con un bilancio positivo e con la sensazione...

TEMPIO. Per molti sarà, comunque, il vincitore morale, anche se il verdetto dei giudici gli ha conferito un onorevolissimo terzo posto.

Si conclude così, con un bilancio positivo e con la sensazione di avere fatto tutto il possibile, l’avventura di Gianbattista Aisoni nel talent show di Canale Italia, “Hair master man”, che ha visto trionfare, dopo una tiratissima ed entusiasmante prova finale, il torinese Giuseppe Schittino.

Per il barbiere tempiese, che se l’è giocata sino all’ultimo colpo di spazzola, è stata comunque una di quelle esperienze destinate ad arricchire il proprio bagaglio professionale, con un titolo che può rendere superbo anche il più ricco dei curricoli. Titolare di due barbershop, uno a Tempio, in pieno centro storico, l’altro a Trinità d’Agultu, Gianbattista è uno che si è fatto da sé, perché ha sempre creduto che il modo migliore per affermarsi in un campo professionale sia quello di darci dentro con tutte le energie (materiali e di tempo) che uno ha.

Un’impresa che gli è costata non poco sacrificio è stata anche la partecipazione al talent di Canale Italia. Tutte le volte è stata una levataccia, con un aereo da prendere alle prime ore della mattina, le fatiche della trasferta, l’energia del competitor di razza da serbare sino alla fine e il rientro a casa, a mezzanotte, dopo aver preso un secondo aereo, per concedersi poche ore di sonno e ripresentarsi in forma e sorridente ai clienti del salone.

Ne è valsa, comunque, la pena, perché Gianbattista è stato l’orgoglio dei suoi tanti clienti e perché, rappresentando un’intera isola, è riuscito a salire sul podio dei finalisti.

Un epilogo mai scontato in gare televisive dall'alto indice di competitività. (g.pu.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes