La Nuova Sardegna

Olbia

Grande musica per Pasqua: Tiromancino a Cannigione

Claudio Inconis
Federico Zampaglione dei Tiromancino
Federico Zampaglione dei Tiromancino

Concerti anche a Santa Teresa: sul palco i rapper Shiva e Rhove e "Il Pagante". A Caprera aprirà il museo garibaldino, ad Arzachena Festival degli scacchi

06 aprile 2022
3 MINUTI DI LETTURA





ARZACHENA. A poco meno di due settimane dalla domenica di Pasqua e annessa Pasquetta vengono ufficializzati gli eventi che animeranno il territorio. A farla da padrona sarà la musica, con concerti gratuiti a Cannigione e Santa Teresa, ma non solo: apertura del museo garibaldino di Caprera e Festival degli scacchi ad Arzachena. Al porticciolo di Cannigione i grandi protagonisti saranno i Tiromancino, che saliranno sul palco alle 16.30 per presentare l'ultimo album "Ho cambiato tante case" accanto ai grandi successi della loro discografia. Ma tutta la giornata prevede momenti d'incontro sul lungomare coi giochi per bambini e, dopo il concerto, l'esibizione di Dj Ross ed Erika e di Andrea Mattei di Radio M2O. Torna così uno degli eventi tradizionali del borgo arzachenese, che storicamente segna l'inizio della riapertura delle attività. «Finalmente - dice il vice sindaco Cristina Usai - possiamo festeggiare di nuovo questo appuntamento, dopo due anni di limitazioni a causa del Covid, anche se nel cuore sentiamo forte il peso di un'altra tragedia, quella che oggi si consuma in Ucraina. Speravamo in un avvio sereno di questa nuova estate e attendiamo con ansia risoluzioni immediate al conflitto. Nel frattempo, abbiamo necessità di andare avanti, investire nel territorio e sostenere la nostra economia».

Tutti gli eventi saranno a ingresso gratuito, in attesa dei chiarimenti sulle indicazioni nazionali per le manifestazioni, con l'organizzazione di Ichnosound Event in collaborazione con la Pro Loco Arzachena. Soddisfatta l'assessore allo spettacolo Valentina Geromino: «Nel suggestivo scenario del porto di Cannigione si esibiranno i Tiromancino ma non mancheranno momenti di intrattenimento per le famiglie e per i più giovani».

A Santa Teresa piazza Vittorio Emanuele I ospiterà l'"Easter festival 2022", tre giorni di concerti che porteranno sul palco diversi artisti del panorama musicale giovanile. Si parte sabato 16 aprile con la serata "made in Sardinia", con due artisti sardi: i Duas Karas, band etno-pop-rock che unisce tradizione etnica al pop italiano e internazionale, seguiti da Thomc, deejay e produttore originario di Mamoiada che vanta al suo attivo collaborazioni internazionali. Domenica di Pasqua con Shiva e Rhove, due giovani rapper lombardi che, a dispetto dell'età, hanno già scalato le classifiche nazionali col proprio sound, mentre per Pasquetta sarà protagonista "Il Pagante", gruppo nato nel 2010 con tono sarcastico sullo stile di vita degli ambienti chic milanesi e diventato un fenomeno musicale, con tre dischi all'attivo e alcune hit come "Settimana bianca" e "Open bar" di successo internazionale. Anche in questo caso i concerti sono a ingresso gratuito e prenderanno il via alle 21.

[[atex:gelocal:la-nuova-sardegna:olbia:cronaca:1.41354388:gele.Finegil.Image2014v1:https://www.lanuovasardegna.it/image/contentid/policy:1.41354388:1654685913/image/image.jpg?f=detail_558&h=720&w=1280&$p$f$h$w=d5eb06a]]

Per il ponte il museo Garibaldino propone l'apertura speciale, che verrà riproposta anche la settimana seguente per il 24 e 25 aprile e per il primo maggio. Un'occasione per visitare i luoghi dell'eroe dei due mondi, con le visite dalle 8.30 alle 19.30 (ultimo ingresso alle 18.45) a prenotazione obbligatoria per organizzare al meglio gli ingressi cadenzati con gruppi da 10 persone ogni 15 minuti. Agevolazioni per chi visia la Casa museo e il compendio, per i soci Fai e biglietto gratuito per i minorenni. E ancora. Prenderà il via venerdì 15 aprile, invece, la settima edizione del Festival degli scacchi di Arzachena, organizzato dall'associazione Arzachess che fino a Pasquetta proporrà le sfide dei tre tornei distinti in base alla bravura dei partecipanti.

Turismo

L'assessore Franco Cuccureddu: la Sardegna vendiamola cara e diciamo grazie a chi spende 100 euro per una pizza

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative