La Nuova Sardegna

Olbia

Sport del mare

Olbia, ritorna la “Remata dei mestieri”: aperte le iscrizioni degli equipaggi

Olbia, ritorna la “Remata dei mestieri”: aperte le iscrizioni degli equipaggi

Dopo lo stop del Covid la Lega navale organizza il circuito dedicato alle professioni. Iscritti i primi armi: polizia, Inps, portuali, estetiste, marittimi, professori

11 aprile 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Olbia Dopo lo stop forzato della pandemia ritorna nel mare di Olbia la “Remata dei mestieri”, la competizione della Lega navale che schiera in acqua le professioni della città. La sezione guidata dal presidente Tore Bassu ha voluto scommettere ancora una volta sulla storica gara che negli anni ha contribuito a far avvicinare centinaia di olbiesi al mare e ha animato la darsena del Porto Romano.

Le date Definite le date del circuito remiero composto di tre gare. La prima, la cosiddetta “Remata di mezzo corso” è in programma per il 20 maggio. La Remata del marinaio il 10 giugno e la Finale il primo luglio. A ottobre, in data da destinarsi, appuntamento con la Remata del cuore, per raccogliere fondi da destinare a un’associazione cittadina che ha bisogno di aiuto.

La gara Si gareggia a bordo dei palischermi, imbarcazioni di legno un tempo usate dalla Marina militare per formare i marinai. Nella barca si sta in dieci più un timoniere. Le gare sono tre e i risultati delle prime due sfide si sommano per determinare le teste di serie della Finale. Nelle prime due competizioni si gareggia in sfida a due coprendo un percorso di 250 metri con due virate. A raccontare le emozioni remiere con la sua inconfondibile voce ci sarà lo speaker Tommy Rossi.

Come si partecipa Bisogna formare un armo che rappresenti un mestiere e diventare soci della Lega navale. È sufficiente che sei rematori, uomini e/o donne, siano del mestiere. Quattro possono essere esterni, ossia svolgere un altro lavoro. Non ci sono quote rosa o azzurre. Non servono particolari requisiti fisici. Non occorrono corpi palestrati o muscoli da Hulk. L’unico requisito è avere voglia di divertirsi, perché lo spirito della competizione è questo. Non a caso la Lega navale ha aggiunto un Premio Goliardia oltre al trofeo challenger che viene vinto dal primo classificato. E verrà assegnato all’equipaggio che più di tutti avrà interpretato lo spirito della manifestazione.

I primi iscritti Hanno già accettato di sfidarsi le squadre dell’Inps, degli Operatori marittimi, della Polizia, la new entry delle Estetiste, e ancora i Professori, gli Operatori portuali.

Finale e festa nella nuova sede La Finale del primo luglio si concluderà con una grande festa per tutte le squadre con musica, nella nuova sede della Lega navale, che sarà inaugurata per l’estate.

In Primo Piano
La testimonianza

«Sfinito dopo 10 ore di fuoco», Franco Casula a Orotelli racconta la guerra impari dei Forestali

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative