La Nuova Sardegna

Olbia

Tribunale

Olbia, villa abusiva a Tavolara: al via l’esame degli imputati

La villa in costruzione a Tavolara al centro del processo per abusi edilizi
La villa in costruzione a Tavolara al centro del processo per abusi edilizi

Processo sui presunti abusi edilizi a villa Marzano. In aula il direttore dei lavori

30 ottobre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Olbia È cominciato l’esame degli imputati nel processo sui presunti abusi edilizi nell’immobile di proprietà della famiglia Marzano, a Tavolara. Sotto accusa i lavori di ristrutturazione della casa rurale, trasformata, secondo le accuse della Procura, in una villa di circa 300 metri quadrati su due piani, in corso di completamento a un centinaio di metri dal mare.

Accuse infondate per i difensori di Vittorio e Loredana Marzano, gli avvocati Danilo Mattana e Giancomita Ragnedda, i quali ribadiscono che non ci sia stato alcun aumento di volumetria. Il fascicolo dell’udienza è stato trattato dal giudice Silvia Campesi dopo essere passato già nelle mani di altri tre giudici.

È stato sentito in aula uno degli imputati, l’architetto Julio Cesar Ayllon, progettista e direttore dei lavori, il quale ha riferito di aver fatto il progetto quando c’era il piano casa e di aver realizzato il progetto autorizzato e che, successivamente, per volontà dei proprietari, era stata abbattuta l’ulteriore cubatura (10 per cento) originariamente autorizzata in virtù del piano casa. In forza di una differente normativa licenziata dal governo Renzi era stato rilasciato l’ accertamento di conformità.

Il processo proseguirà il 14 novembre. L’architetto ha di fatto confermato quanto emerso nell’udienza precedente quando erano stati sentiti i carabinieri del nucleo tutela patrimonio culturale, i funzionari della Soprintendenza archeologica e il responsabile dell’Ufficio tutela del paesaggio del Comune di Olbia, che eseguirono il sopralluogo nella costruzione, messa poi sotto sequestro. Imputati nel processo sono i fratelli Vittorio e Loredana Marzano, Giuseppe Ciambella e Paolo Guglielmi nella veste di amministratore unico della Igas Com srl committente dei lavori (il primo fino all’aprile 2018), l’architetto Julio Cesar Ayllon, direttore dei lavori, Marilena Cardone, amministratrice unica della Cama costruzioni srl, esecutrice dei lavori. Il Grig che denunciò i presunti abusi edilizi, si è costituito parte civile con l’avvocato Susanna Deiana. (t.s.)

In Primo Piano
La tragedia

Terribile schianto nella notte: due morti e due feriti a Escalaplano

di Gian Carlo Bulla
Le nostre iniziative