La Nuova Sardegna

Olbia

La cerimonia

La Maddalena, all’ammiraglio Filippo Marini il leone d’oro alla carriera

La Maddalena, all’ammiraglio Filippo Marini il leone d’oro alla carriera

Il prestigioso riconoscimento per meriti professionali all’attuale direttore marittimo del Veneto, di origini isolane

16 novembre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





La Maddalena Un riconoscimento da star. Leone d’oro alla carriera per meriti professionali a Filippo Marini, ammiraglio e attualmente direttore marittimo del Veneto nonché comandante della capitaneria di porto di Venezia. La consegna del prestigioso premio è avvenuta nel corso del Gran Premio internazionale di Venezia. La cerimonia si è tenuta a Palazzo Grandi stazioni.

A consegnare il premio nelle mani dell’ammiraglio Marini sono stati il maggiore Nicola Falconi e l’ex dirigente regionale Pierpaolo Zagnoni. Del comitato che ha assegnato i riconoscimenti facevano parte, tra gli altri il console Vincenzo Schiavo e il consigliere dell’ordine nazionale die giornalisti, Walter Scognamiglio.

Una ulteriore stella nella già luminosa carriera di Marini, orgoglio della comunità maddalenina in cui è nato nel 1963. Nell’isola ha frequentato il liceo classico Garibaldi e la sua famiglia è un pezzo di storia della Maddalena. I Marini hanno rappresentato una parte importante della marineria maddalenina, proprietari di imbarcazioni che hanno garantito, per decenni, il collegamento con l’ isola madre e con la Corsica per il trasporto delle merci e delle persone. Dopo il diploma Marini si è laureato in Scienze politiche e poi ha frequentato l’Accademia navale di Livorno.

In passato ha ricoperto ruoli di primo piano: direttore marittimo del Lazio, comandante del porto di Civitavecchia e portavoce nazionale della Capitaneria durante il disastro della nave Concordia.

In Primo Piano
Incidente

Perde il controllo della moto e finisce contro un cartello stradale, muore il 39enne di Dorgali Giuseppe Gometz

Video

Dopo quattro giorni di vacanza in Costa Smeralda, Jannik Sinner riparte da Olbia: autografi su palline e racchette per pochi fortunati

Le nostre iniziative