La Nuova Sardegna

Olbia

La rivoluzione del gas

Olbia, conversione da Gpl a metano nel centro città

Olbia, conversione da Gpl a metano nel centro città

Dal 27 novembre al primo dicembre, coinvolte circa 740 utenze al centro storico e nei quartieri San Nicola e San Simplicio

24 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Olbia A partire dalla prossima settimana, inizieranno i lavori di conversione da Gpl a metano nell'area "Olbia 2", che include il centro città e i quartieri circostanti. Medea, società del Gruppo Italgas operante nella distribuzione del gas naturale nell'isola, concentrerà le attività progressivamente in diverse zone, tra cui il centro storico e i quartieri Baratta, Gregorio, Isticadeddu, Orgosoleddu, San Nicola, San Simplicio, Santa Maria, Santa Mariedda e Tannuale.

La conclusione è prevista entro il 2023. Dal 27 novembre al primo dicembre, circa 740 utenze in centro, centro storico e nei quartieri San Nicola e San Simplicio saranno coinvolte nei primi interventi. Fino a oggi, il piano di conversione ha interessato due delle tre aree pianificate, convertendo oltre 4800 utenze.

«Il passaggio al gas naturale è stato semplificato con l'istituzione di un presidio operativo presso la sede comunale di Via Garibaldi 49, aperto dal lunedì al venerdì durante l'orario di ufficio – spiegano da Italgas -. Al termine della conversione, l'erogazione di Gpl sarà interrotta e il nuovo servizio con gas naturale sarà disponibile solo per coloro che avranno sottoscritto un contratto di fornitura e adeguato il proprio impianto interno con l'aiuto di un professionista».

Con la conversione al gas naturale, i vecchi contatori saranno sostituiti con smart meter, offrendo funzionalità avanzate come la telelettura e la telegestione, per un monitoraggio dei consumi in tempo reale e un servizio più efficiente.

Elezioni regionali 2024
Elezioni regionali 2024

Come si vota: ecco le regole

Le nostre iniziative