La Nuova Sardegna

Olbia

L’inchiesta

Arrivano i carabinieri del Ris, il centro di Luras è blindato

di Mirko Muzzu
Arrivano i carabinieri del Ris, il centro di Luras è blindato

Gli investigatori sul luogo dell’omicidio di Davide Unida. Strade chiuse dalle 13 alle 16 di martedì

27 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Luras Dalle 13 alle 16 di martedì diverse strade del centro storico di Luras saranno chiuse al traffico per consentire i rilievi sulla morte di Davide Unida. Si tratta di via XX Settembre, via Duca d'Aosta, via Mario Careddu, via Regina Margherita fino all'intersezione con via Santa Maria e via Nazionale nel tratto compreso tra via Duca d'Aosta e piazza Curiedda.

La chiusura delle strade, ordinata dal sindaco Mauro Azzena, è stata richiesta dall’autorità giudiziaria per svolgere alcune rilevazioni richieste dal pubblico ministero. Verranno eseguite dai carabinieri del Ris di Cagliari nell’ambito delle indagini per la morte di Unida, avvenuta il 12 luglio scorso dopo quattro giorni di coma a seguito della violenta lite avuta la sera dell’8 luglio in via Nazionale con Fabio Malu, accusato di omicidio volontario pluriaggravato. Tra i due correvano malumori da diversi anni, poi lo scorso 8 luglio, l’ultimo, fatale litigio. I due si trovavano in due bar distanti poche decine di metri. Prima minacce verbali, poi una violenta colluttazione in cui, secondo l’accusa, Malu colpì alla testa e alle spalle Unida che cadde al suolo in una pozza di sangue.

Secondo testimoni, l’arrivo dei soccorsi non fu immediato e Unida avrebbe rifiutato le cure, riuscendo ad alzarsi e allontanarsi per essere ritrovato poco dopo riverso a terra in stato di incoscienza in una via poco distante. Da lì il trasporto in elisoccorso al reparto di terapia intensiva di Sassari, dove l’uomo morì dopo quattro giorni di coma. L’episodio sconvolse le comunità di Luras e del circondario. Potrebbero essere proprio i momenti che intercorsero tra l’aggressione e il ritrovamento di Unida in stato di incoscienza quelli che saranno indagati dalle odierne operazioni di rilevazione, vista l’assenza dei periti di difesa.

La rabbia degli agricoltori

Il movimento dei trattori blocca il porto di Cagliari: «Basta con le prese in giro»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative