La Nuova Sardegna

Olbia

Tribunale

Contagio Covid nelle discoteche della Costa Smeralda: tutti a processo

Contagio Covid nelle discoteche della Costa Smeralda: tutti a processo

L’ad del Billionaire imputato per epidemia colposa e lesioni, gli amministratori del Phi Beach e del Country club solo per lesioni

11 gennaio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Porto Cervo  Sarà un processo ad accertare eventuali responsabilità sul caso del contagio Covid tra i lavoratori del Billionaire, del Phi Beach e del Country club, nell’estate 2020. Il gup del tribunale di Tempio, Marcella Pinna,  ha rinviato a giudizio amministratori unici e società proprietarie dei locali, accusati di una serie di omissioni che, secondo la Procura di Tempio, avrebbero provocato la diffusione dei contagi.

Il processo davanti al tribunale in composizione collegiale inizierà il 10 aprile.  Epidemia colposa e lesioni personali colpose, le accuse mosse all’amministratore unico del Billionaire, Roberto Antonio Pretto, e alla società Billionaire. Agli amministratori delle società proprietarie del Phi Beach di Baia Sardinia, Luciano Guidi, e del Country club di Porto Rotondo, William Franco Carrington Royston, viene contestato solo il reato di lesioni colpose. I difensori degli imputati hanno contestato l’impianto accusatorio e sollecitato il proscioglimento dei loro assistiti. (t.s.)

Elezioni regionali 2024
I sardi alle urne

La Sardegna va a votare: seggi aperti dalle 6,30 alle 22

Le nostre iniziative