La Nuova Sardegna

Olbia

Le ricerche

Due ragazzini scomparsi a Olbia, gli appelli disperati dei familiari: tam tam sui social

I due sedicenni Giuseppe Contini e Karol Canu sono andati a dormire fuori la sera di giovedì 25 e poi non hanno più dato notizie. Presentate due denunce

27 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Olbia Si continua a cercare. Ma per il momento non c’è traccia di Giuseppe Contini e Karol Canu, i due sedicenni di Olbia scomparsi dalla sera di giovedì 25 gennaio. Sui social è un tam tam di appelli disperati, di richieste di condivisioni, di ricerche di persone che possano averli visti. I poliziotti del commissariato di Olbia e i carabinieri del reparto territoriale, a cui sono state presentate dalle famiglie le denunce di scomparsa, lavorano senza sosta. Si stanno seguendo piste precise, anche in località distanti da Olbia.

Giuseppe Contini e Karol Canu sono amici. Giovedì sera sono usciti insieme e hanno avvertito i genitori, con distinti messaggi, che sarebbero rimasti fuori a dormire. Poi più nulla. Il silenzio totale. E nessuna notizia. Impossibile raggiungerli al cellulare. I loro telefoni sono risultati sempre spenti. Le famiglie, allarmate, si sono sì rivolte a carabinieri e polizia ma non hanno esitato a comunicare su Facebook la scomparsa dei loro figli per chiedere aiuto.

La mamma di Giuseppe Contini ha scritto: «Di mio figlio Giuseppe e del suo amico Karol ancora nessuna traccia. Non possono essere spariti nel nulla, chiunque abbia visto o sentito qualcosa per favore contatti noi o le forze dell'ordine».

Le parole della madre di Karol Canu: «Chiedo aiuto. Mio figlio si è allontanato da Olbia giovedì alle 19. E’ alto un metro e 80, indossa una felpa nera, un pantalone di tuta, scarpe nere e una cuffietta nera. Ha una collana. Vi prego, aiutatemi a ritrovarlo. See qualcuno lo vede si può rivolgere ai carabinieri oppure può contattare a me. Vi prego, sono disperata».

Elezioni regionali 2024

Video

Elezioni regionali, ecco i volti di tutti i consiglieri eletti in Sardegna

Le nostre iniziative