La Nuova Sardegna

Olbia

Salute

Olbia, il 13 marzo l’open day dedicato alle persone con sclerosi multipla

Olbia, il 13 marzo l’open day dedicato alle persone con sclerosi multipla

Promosso da Fondazione Onda e Asl, si terrà all’ospedale Giovanni Paolo II. Le visite dovranno essere prenotate l’8 marzo

04 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Olbia. Anche l’ospedale Giovanni Paolo II di Olbia aderisce all’open day promosso dalla Fondazione Onda e dedicato alle persone con sclerosi multipla. L’iniziativa si terrà il 13 marzo in oltre 125 ospedali nazionali del network Bollino Rosa. Il presidio ospedaliero della Asl Gallura offrirà gratuitamente al mattino, attraverso gli specialisti della Struttura semplice dipartimentale di Neurologia, visite neurologiche per le persone che convivono con questa patologia. Le visite dovranno essere prenotate esclusivamente il giorno 8 marzo, dalle 11 alle 13, chiamando il numero 0789.552213.

«Si tratta del primo appuntamento dell’anno promosso insieme alla Fondazione Onda, con la quale collaboriamo da tempo soprattutto per la realizzazione di open day dedicati alle donne - sottolinea la direttrice della Direzione medica di presidio, dottoressa Piera Pallazzoni -. Gli specialisti della Neurologia hanno dimostrato la loro sensibilità verso un’iniziativa che in questo caso si rivolge a persone affette da una malattia molto diffusa nella nostra Isola. Nelle prossime settimane nell’ambito del network Bollino Rosa promuoveremo nuovi open day riservati ad altre patologie, che coinvolgeranno più Unità operative del nostro ospedale».

«La Sardegna ha un’incidenza di sclerosi multipla tra le più alte al mondo. Il territorio gallurese è in linea con i dati regionali. È una patologia che emerge soprattutto in età giovanile – ricorda il responsabile della Ssd Neurologia dell’ospedale Giovanni Paolo, dottor Giuseppe Mura – ma negli anni la ricerca ha prodotto terapie di grande efficacia che consentono ai pazienti di mantenere un’ottima qualità della vita».

Turismo

L'assessore Franco Cuccureddu: la Sardegna vendiamola cara e diciamo grazie a chi spende 100 euro per una pizza

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative