La Nuova Sardegna

Olbia

L’operazione

Sparò all’ex fidanzata incinta: arrestato dalla polizia ad Agrustos

Sparò all’ex fidanzata incinta: arrestato dalla polizia ad Agrustos

L’uomo, di origine brasiliana, era ricercato per omicidio e tentato omicidio. È stato raggiunto da un Ordine di cattura internazionale

28 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Olbia. Nei giorni scorsi il personale della Squadra mobile della Questura di Sassari ha arrestato un uomo di origine brasiliana, ricercato da circa un anno, responsabile dei reati di omicidio e tentato omicidio. Nello specifico, gli operatori della Mobile, coordinati dal dirigente Michele Mecca e affiancati da quelli del commissariato di Olbia, si sono messi sulle tracce di un uomo che, nel proprio paese di origine, è indagato per aver sparato alla ex compagna incinta con una pistola, provocandole gravissime ferite e la morte del feto.

L’uomo si era dato alla fuga, facendo perdere le proprie tracce, e nei suoi confronti l’Autorità giudiziaria brasiliana aveva emesso un Ordine di cattura internazionale. La notizia che l’uomo si trovasse sull’isola aveva dunque fatto scattare le ricerche in Provincia, concentratesi poi nel territorio gallurese in quanto, fin dai primi accertamenti, gli inquirenti avevano scoperto che il ricercato si trovava e abitava a Olbia. Nel corso delle indagini è stato poi appurato che il ricercato si era spostato in un’abitazione nell’agro tra Olbia e Budoni, verosimilmente nell’intento di evitare contatti con le forze dell’ordine e quindi la cattura. Alla fine, a seguito di appostamenti e accertamenti specifici, è scattato il blitz. Il ricercato è stato trovato nell’abitato di Agrustos. Fermato, il brasiliano è stato prima accompagnato negli uffici di polizia per gli adempimenti di rito e successivamente nel carcere di Bancali, a Sassari, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

In Primo Piano
Politica

Autonomia differenziata, Alessandra Todde: «Lotteremo contro la secessione dei ricchi»

Le nostre iniziative