La Nuova Sardegna

Olbia

La sensibilizzazione

Olbia, il sangue si dona a ritmo di musica: in palio i biglietti per il Red Valley

Olbia, il sangue si dona a ritmo di musica: in palio i biglietti per il Red Valley

Raccolta al via in tutta l’isola. Gavino Murrighile (Avis): «Fondamentale puntare sui giovani»

04 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Olbia. La sensibilizzazione si fa anche a ritmo di musica. In vista del Red Valley, in scena a Olbia dal 14 al 17 agosto, torna per la terza volta consecutiva il Red Blood Network. Obiettivo: avvicinare i giovani al mondo dell’Avis e quindi alla donazione del sangue. Gli anni scorsi erano stati raccolti 100 litri nel corso di sei giornate dedicate, per un totale di 215 donatori. Stavolta si punterà ancora più in alto e, per questo, i promotori hanno in messo in palio oltre 250 biglietti omaggio per il Red Valley. A riceverli saranno coloro – fino all’esaurimento della disponibilità – che parteciperanno alle giornate dedicate alla donazione.

Non solo a Olbia, comunque. Stavolta il Red Blood Network, promosso dagli organizzatori del Red Valley insieme all’Avis Olbia e a quella regionale, allarga i suoi confini e farà infatti tappa in tutte le sedi provinciali dell’associazione, con otto appuntamenti a partire da oggi fino al 31 luglio. Questo il calendario: da oggi all’11 giugno a Lanusei, il 18 giugno a Olbia in piazza San Simplicio, il 28 a Marrubiu e Ardauli, dal primo al 31 luglio a Nuoro, il 5 luglio a Cagliari, il 14 ancora a Olbia davanti alla Sacra Famiglia e il 20 a Sassari. «Per noi è sempre stato fondamentale cercare di unire il concetto di divertimento responsabile a quello di sostenibilità etica – commenta Luca Usai, l’organizzatore del Red Valley –. Negli ultimi due anni, grazie alla grande collaborazione dell’Avis di Olbia e del Comune, siamo riusciti a coinvolgere oltre 200 donatori, di cui il 59 per cento al di sotto dei 34 anni. Un ottimo risultato che dimostra come una iniziativa socialmente utile possa essere in grado di sensibilizzare anche il pubblico più giovane».

Ieri, lunedì 3 giugno, la terza edizione del Red Blood Network è stata presentata a Cagliari da Gavino Murrighile, presidente dell’Avis Olbia, Vincenzo Dore (Avis Sardegna), Ernesto Zedda (Avis provinciale Cagliari) e i rappresentanti delle altre province. «Il valore di questo progetto va al di là del numero delle sacche – sottolinea Murrighile –. Perché è proprio grazie a queste iniziative che si sensibilizzano le persone, incrementando quindi il numero dei donatori. Da tempo coinvolgiamo i giovani nelle nostre iniziative, promuovendo campagne nelle scuole e anche borse di studio». Per maggiori informazioni visitare il sito del Red Valley.

In Primo Piano
L'appello

Gara di solidarietà a Macomer Tutti in fila per aiutare Antonio

di Simonetta Selloni
Le nostre iniziative