La Nuova Sardegna

Olbia

Operazione della guardia di finanza

Olbia, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina: arrestato un 50enne

Olbia, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina: arrestato un 50enne

L’uomo, un cittadino pakistano residente in città, è agli arresti domiciliari e risulta tra i 47 indagati nell’inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Salerno

10 luglio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Olbia C’è anche un cittadino pakistano residente in città,  tra i 47 indagati destinatari di misure cautelari disposte dal gip del tribunale di Salerno su richiesta della Direzione distrettuale antimafia nell’ambito di un’inchiesta per associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, riciclaggio, autoriciclaggio, utilizzo ed emissione di fatture per operazioni inesistenti (questi i reati contestati, a vario titolo, ai 47 indagati). Si tratta di Ahsan Amin, 50 anni. Nei confronti dell’uomo sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Il provvedimento è stato eseguito questa mattina,  10 luglio, dalla guardia di  finanza di Olbia. Le indagini sono state condotte dagli uomini della guardia di finanza di Battipaglia del comando provinciale di Salerno che hanno eseguito l’ordinanza cautelare emessa dal gip: 13 custodie cautelari in carcere, 24 ai domiciliari, e 10 misure interdittive del divieto di esercitare attività imprenditoriali e professionali per 12 mesi.  Contestualmente i carabinieri per la tutela del lavoro di Roma, Napoli e la guardia di finanza di Salerno hanno eseguito un provvedimento di fermo nei confronti di ulteriori 7 indagati accusati di violazione  delle disposizioni contro l’immigrazione clandestina.  

In Primo Piano
Il caso

Riprendono le ricerche di Francesca Deidda: dopo il ritrovamento di accappatoio e byte dentale nella zona di San Vito in azione i sommozzatori

di Luciano Onnis
Le nostre iniziative