La Nuova Sardegna

Olbia

La sentenza

Tempio, violenze e minacce alla compagna: «Ti faccio a pezzi»

simbolo violenza sulle donne
simbolo violenza sulle donne

Condannato a 4 anni e 6 mesi. Ossessionato dalla gelosia, la maltrattava anche davanti ai loro figli

10 luglio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Tempio Anni di sopraffazioni, violenze fisiche e psicologiche e minacce di morte. Ossessionato dalla gelosia e convinto che avesse relazioni extraconiugali, le aveva reso la vita un inferno, limitando la sua libertà, costringendola ad abbandonare il suo lavoro e impedendole di parlare con qualsiasi persona di sesso maschile. Queste le pesante accuse mosse dalla Procura di Tempio a un uomo di 36 anni a processo per maltrattamenti nei confronti della compagna. Violenze che avvenivano anche davanti ai loro figli minori.

Oggi 10 luglio è stato condannato a 4 anni e sei mesi di reclusione dal tribunale in composizione collegiale. Per anni, la donna – i fatti contestati partono dal 2017 – sarebbe stata costretta a subire i comportamenti del suo compagno che, spesso in preda agli effetti di sostanze stupefacenti e a una morbosa gelosia, la minacciava e la offendeva anche davanti ai bambini. Era convinto che avesse relazioni con altri uomini e la minacciava di morte. «Ti faccio a pezzi e torturo chi trovo con te», le diceva. All’uomo venivano contestate anche aggressioni fisiche: la donna sarebbe stata colpita con calci allo stomaco, spintonata, afferrata per i capelli e trascinata. Anni di inferno. Tanto che un giorno era andata via di casa, ma lui aveva continuato a vessarla. Era scattata la denuncia e, poi, l’inchiesta della Procura di Tempio. Oggi la conclusione del processo. Il collegio ha condiviso le argomentazioni dell’accusa e ha emesso sentenza di condanna. La donna era assistita dall’avvocato Daniela Peru. (t.s.)

In Primo Piano
Stati Uniti

Joe Biden annuncia il suo ritiro: non correrà per la Casa Bianca

Le nostre iniziative