Polizia locale, ieri la prova Assenti i vigili non confermati

ORISTANO. Hanno preso il via ieri mattina le selezioni per l'assunzione di nuovi vigili urbani a tempo determinato. Tra i partecipanti non erano presenti però gli 8 agenti precari che hanno lavorato...

ORISTANO. Hanno preso il via ieri mattina le selezioni per l'assunzione di nuovi vigili urbani a tempo determinato. Tra i partecipanti non erano presenti però gli 8 agenti precari che hanno lavorato sino allo scorso 31 gennaio nel comando della polizia locale di via Carmine. Ad avere presentato la domanda sono stati complessivamente 34 aspiranti vigili, due soli sono stati scartati per la mancanza di alcuni requisiti. Ieri mattina alla prova pratica, guida della moto, si sono presentati in 24. Gli idonei passeranno successivamente all'ultima prova prevista dalla selezione, l'orale. Al punteggio raggiunto verranno aggiunti i titoli di studio e gli anni di lavoro svolto presso i comandi della polizia locale. Una volta terminate le selezioni verrà resa nota la graduatoria dalla quale verranno utilizzati gli agenti da destinare al comando cittadino di Oristano.

I nuovi agenti sono indispensabili a garantire tutte le attività della polizia locale del capoluogo anche in virtù delle numerose incombenze attualmente in capo alla polizia locale. L'organico attuale, formato da 50 unità, ma con delle assenze dovute a ferie e malattie, ha risentito in questi primi giorni di febbraio, dalla mancanza dei dieci precari che hanno lavorato negli ultimi 36 mesi per il Comune di Oristano. Come altri migliaia di precari in tutta Italia il Comune non aveva potuto assumerli a causa del blocco imposto dalla spending review decisa dal Governo. Molti dei vigili a tempo determinato, come è accaduto ad Oristano, erano tornati a casa dopo la scadenza del 31 gennaio. Anche ad Oristano i precari avevano accolto l'invito e si erano iscritti all'associazione nazionale nata proprio alla fine dello scorso anno proprio nel capoluogo.

In quella occasione era stata annunciata la costituzione di un apposito comitato di lotta finalizzato a portare avanti le istanze dei precari che in alcuni comuni rappresentano addirittura il 50 per cento dell'organico. Ad Oristano l'amministrazione comunale aveva preferito mettere da parte i vigili che avevano lavorato negli ultimi 36 mesi e avviato una nuova selezione. L'assenza degli ex agenti alle prove selettive farebbe pensare all'imminente avvio di un contenzioso legale con l'amministrazione comunale di Oristano. Ad oggi però non ci sarebbero conferme su questa ipotesi che era stata ventilata da una delle organizzazioni sindacali alla quale avevano aderito alcuni dei precari. In ogni caso il tempo per le carte bollate c'è ancora: mancano infatti 60 giorni alla scadenza dei ricorsi.

Elia Sanna

WsStaticBoxes WsStaticBoxes