La Nuova Sardegna

Oristano

TERRALBA

Incontro degli abitanti del rione Asilo

TERRALBA. Cittadinanza attiva e partecipazione per un quartiere migliore. Oggi alle 19 nel salone parrocchiale di San Ciriaco si riunisce infatti l’assemblea del Quartiere Asilo. Sono chiamati a...

29 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





TERRALBA. Cittadinanza attiva e partecipazione per un quartiere migliore. Oggi alle 19 nel salone parrocchiale di San Ciriaco si riunisce infatti l’assemblea del Quartiere Asilo. Sono chiamati a raccolta tutti i residenti per mettere assieme opinioni, idee e progetti per migliorare la vita del rione. Ad organizzare l’incontro sono i componenti del comitato di quartiere: «Da alcuni mesi ci stiamo impegnando per cercare di migliorare gli spazi del nostro quartiere per renderli gradevoli, accoglienti e fruibili da tutti, ma c’è ancora tanto da fare, tanti spazi hanno bisogno di tempo e di buona volontà, ora è nostro intento incontrarci con tutti voi, conoscerci, scambiare idee e pareri» scrivono i componenti del comitato, presieduto da Claudio Marcias. «Vorremmo fare una bella chiacchierata insieme, capire quali sono le esigenze, le proposte, cercare di costruire un percorso di quartiere che ci porti a fare una o più iniziative ed a trovare momenti di incontro e di socialità». Finora il comitato ha realizzato la festa dell’albero, in cui ha piantato assieme ai bambini diverse piantine nella piazza di San Ciriaco, ha adottato diverse aiuole piantando fiori ed ha invitato i residenti a fare altrettanto, ha fatto le decorazioni per Natale negli spazi comuni, e sta pensando ad organizzare una cena di quartiere. Ma non si tratta solo di abbellire e rendere più gradevole il rione: «È un’occasione per tutti di conoscere i vicini, di socializzare, di stringere relazioni che possono offrire opportunità per tutti e di iniziare a costruire un rapporto di collaborazione proficuo per tutto il quartiere», spiegano i componenti del comitato.

Cristina Diana

In Primo Piano
Allarme

Emergenza siccità, la Baronia come il Texas: asciutti anche i pozzi

di Alessandro Mele
Le nostre iniziative