Sorpreso ad appiccare il fuoco nelle campagne di Uras: arrestato

Ai domiciliari un imprenditore di 31 anni. Bruciati tre ettari di terreni comunali mentre a qualche chilometro infuriava l’incendio di Marrubiu

URAS. Un imprenditore di Uras, Simone Soru, di 31 anni, è stato arrestato durante la notte dai carabinieri della Compagnia di Mogoro con l'accusa di incendio boschivo.

Il fatto è avvenuto dopo mezzanotte quando alcuni cittadini hanno segnalato ai militari un principio di incendio nelle campagne comprese fra la complanare Ovest della statale 131 e Uras. La pattuglia intervenuta sul posto ha intercettato Soru che ha ammesso la sua responsabilità spiegando di averlo fatto per bonificare la zona.

L'incendio ha interessato un'area di circa tre ettari di terreni comunali a sterpaglie e alberi a basso fusto ed è stato spento prima che potesse assumere dimensioni preoccupanti dai volontari della Protezione civile di Uras.

A quell'ora la maggior parte delle forze antincendio erano impegnate, infatti, nel vasto rogo di Sant'Anna a Marrubiu a pochi chilometri di distanza. Soru è ora agli arresti domiciliari.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes