La Nuova Sardegna

Oristano

Blitz nel campo nomadi sotto il viadotto del Tirso, ruspe in azione

Blitz nel campo nomadi sotto il viadotto del Tirso, ruspe in azione

Avviata la demolizione ma dei residenti non c’è traccia. L’ordinanza è stata emessa dall’ufficio tecnico del Comune di Oristano - FOTO

25 luglio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





ORISTANO. Ruspe in azione questa mattina nell’accampamento nomadi di Oristano, sotto il viadotto del Tirso, dove è in corso la demolizione delle baracche. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale. È stato il sindaco Guido Tendas, di prima mattina, a firmare l’ordinanza motivata con ragioni di ordine sanitario e igienico e sulla scorta anche delle segnalazioni e dei rapporti dei Servizi sociali. «Nelle ultime settimane il nostro livello di attenzione sull’insediamento era salito», spiega il sindaco Tendas. 

«Preoccupati dalla necessità di salvaguardare le condizioni igieniche», sottolinea il primo cittadino di Oristano, «e spinti anche dalla fondamentale esigenza di tutelare i diversi minori presenti nel gruppo di nomadi abbiamo messo in essere una serie di interventi di verifica e controllo. Questo ha fatto sì, probabilmente, che i nomadi si siano allontanati. Da qui l’ordinanza di demolizione, visto che le baracche ormai si erano svuotate». A preoccupare maggiormente nei mesi scorsi erano stati i riproporsi di un caso di tubercolosi nella comunità nomade e la tutela dei minori. Situazioni che sono state analizzate con ancora maggiore attenzione nelle ultime settimane dal personale del Comune.

Elezioni regionali 2024

Video

Elezioni regionali, ecco i volti di tutti i consiglieri eletti in Sardegna

Le nostre iniziative