oristano
cronaca

Emergenza spopolamento nei piccoli centri dell’interno

SENNARIOLO. Si discuterà di una delle emergenze del territorio nella riunione in programma questo fine settimana a Sennariolo. “Spopolamento dei piccoli paesi. Fenomeno irreversibile? Quali...


19 novembre 2015


SENNARIOLO. Si discuterà di una delle emergenze del territorio nella riunione in programma questo fine settimana a Sennariolo. “Spopolamento dei piccoli paesi. Fenomeno irreversibile? Quali politiche e quali strumenti per invertire la rotta?” è il tema della tavola rotonda organizzata dalle associazioni Nino Carrus e Borghi Autentici d’Italia, con il patrocinio del Comune e della Fondazione Banco di Sardegna, sabato dalle 10 nella sala polivalente della struttura di S. Vittoria, nelle campagne di Sennariolo. Appuntamento a cui è stato invitato anche il presidente Francesco Piagliaru.

«Una recente ricerca condotta nel 2013 dall’Università di Cagliari per conto della Regione Sardegna sugli scenari dello spopolamento nei comuni dell’isola ha evidenziato che, nell’arco dei 60 anni dal censimento del 1951 a quello del 2011, la percentuale di comuni in calo demografico è stata di circa il 60 per cento (228 comuni su 377) e, di questi, oltre un terzo (35,5) ha registrato un decremento superiore al 40»: dati drammatici su cui riflettere.

Si parla di Comuni per lo più ricadenti nelle zone più lontane dalla costa, come Sennariolo o Montresta. Anche se l’esempio vale, a leggere i dati degli ultimi decenni, anche su enti locali che dal mare non distano che qualche minuto, come buona parte dei comuni della Planargia, eccetto Bosa che ha subito un piccolo incremento.

L’idea degli organizzatori quindi è di «proporre un confronto con amministratori regionali e locali e riflettere su quali politiche pubbliche e quali strumenti di intervento la società sarda può investire per tentare di bloccare o invertire questo fenomeno».

Sfida che affronteranno diversi relatori, con le conclusioni affidate al presidente della giunta regionale Francesco Pigliaru. La tavola rotonda sarà aperta dagli interventi di Gianbattista Ledda (sindaco di Sennariolo) e Fausto Mura (presidente Ass. Nino Carrus) e coordinata da Renzo Soro, vice presidente dell’Associazione Borghi autentici d’Italia. Relatori saranno Efisio Arbau (sindaco di Ollollai), Pietro Arca (sindaco di Sorradile) Giampiero Cordedda (sindaco di Banari), Emiliano Deiana (sindaco di Bortigiadas), Omar Hassan (sindaco di Modolo e presidente della Consulta Piccoli Comuni), Clara Michelangeli (sindaco di Onanì), Romina Mura (sindaco di Sadali) e Umberto Oppus (sindaco di Mandas e direttore Anci).

Alessandro Farina

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.