Milis, discarica abusiva in fiamme: smascherato dalle telecamere

Un fermo immagine delle telecamere che smascherano l'inquinatore

L'operazione della Guardia Forestale si chiude con la denuncia di un giovane di 24 anni

MILIS. Gettava rifiuti in campagna e poi li bruciava. Le sue azioni sono però state filmate da una telecamera piazzata dagli agenti della stazione di Seneghe del Corpo Forestale e di vigilanza ambientale.

Il personale, con l’ausilio tecnico del  Nucleo investigativo dell’Ispettorato Forestale, è così riuscito ad accertare la violazione penale per abbandono e smaltimento con l’uso del fuoco di rifiuti e contestato l'automatica violazione amministrativa per il solo abbandono di rifiuti.

Da tempo gli agenti stavano monitorando la zona di Murdegu  a poca distanza dal centro abitato di Milis, dove, lungo una strada di penetrazione agraria che conduce  alla zona degli aranceti, venivano continuamente abbandonati rifiuti che poi venivano puntualmente dati alle fiamme.

Ad essere denunciato è un ventiquatrenne di Milis, A.V. le sue iniziali. Gli viene contestato lo smaltimento di rifiuti e l’immissione di fumi nell'atmosfera.

Sempre il personale della Stazione Forestale di Seneghe ha inoltre multato per abbandono di rifiuti solidi urbani V.C., 32 anni di Tramatza per aver abbandonato alcune buste di plastica piene di  rifiuti a Cunzae Nou nelle campagne di Milis. Dovrà pagare una sanzione pari a 600 euro.

Milis, in fiamme discarica abusiva: giovane smascherato dalle telecamere della Guardia forestale

WsStaticBoxes WsStaticBoxes